A Roma la più grande manifestazione europea sull'elettronica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 2:00

Dopo il grande successo delle procedenti edizioni, torna presso gli spazi della Fiera di Roma “Maker Faire”, la più grande manifestazione europea sull'elettronica e l'innovazione tecnologica. Dall'1 al 3 dicembre, grandi e piccini potranno compiere un viaggio straordinario, alla scoperta delle più recenti tecnologie, attraverso un percorso che si snoda in sette padiglioni espositivi

Edition 4.0

“Maker Faire Rome – The European Edition 4.0”, punta ad essere la più grande manifestazione sull'innovazione e sull'impresa in europa, con i suoi più di 100 mila metri quadrati di spazio espositivo. “In questa edizione vogliamo mettere in evidenza come le nuove tecnologie possano essere impiegate in ogni settore d'impresa – spiega Alessandro Ranellucci, coordinatore esecutivo contenuti Maker Faire -, nell'agricoltura, nella produzione di cibo sano, e in molti altri ambiti”. Anche la Regione Lazio sarà presente: “Nel 2013 il Lazio contava 49 imprese start up, oggi abbiamo raggiunto le 793 aziende innovative ponendoci al secondo posto in Italia dopo la Lombardia – dice il governatore Nicola Zingaretti – questo grazie ad investimenti regionali sulla ricerca e l'innovazione, con le quali si può davvero raggiungere il cambiamento”.

Gli organizzatori

Organizzata dalla Camera di commercio di Roma, Maker Faire vanta molti partner dell'iniziativa, da Eni ad Unidata, Leroy Merlin, gruppo Bnl – Artigiancassa. Grandi protagonisti saranno anche gli studenti, non solo universitari: “Più di 55 licei d'Italia, e dall'Ue, hanno partecipato inviando centinaia di progetti – conclude Ranellucci – loro rappresentano il nostro fiore all'occhiello”.

L'Area Kids

Tra le principali caratteristiche del Maker Faire di Roma c'è l' “Aria Kids”: uno spazio di ben 10 mila metri quadri dove i piccoli aspiranti “maker” dai 4 ai 15 anni, potranno sperimentare in prima persona il vero spirito dell'innovazione attraverso attività di elettronica, robotica, programmazione e creatività digitale. La parola d’ordine è: “Imparare facendo”. L'Area, allestita presso il Padiglione 4, ospiterà diverse tipologia di attività.
In primis lo “Spazio Espositivo”: numeorsi stand comporranno lo spazio espositivo dove i giovani partecipanti incontreranno i makers e i loro progetti. Ci sarà poi l' “Area Open Lab”,  una grande area interattiva capace di accogliere un gran numero di partecipanti. I bambini potranno restare all’interno dell’area per un’ora, accompagnati e supportati da educatori Codemotion Kids!, per sperimentare tantissime attività e divertirsi nella programmazione di robot o nella costruzione di macchine e strutture robotiche.

Non mancheranno poi le “Isole didattiche”, ovvero dieci spazi di lavoro in cui scoprire robotica, coding, crafting e prototipazione. Da non perdere la “Fablab for Kids!”, all'interno della quale i partecipanti scopriranno i segreti di tutti i macchinari più interessanti del “fai da te” digitale e parteciperanno a sessioni di laboratorio dedicate alla prototipazione. Infine, l' “Area Performance”, dove dpettacoli e demo scientifiche si susseguiranno sul palco a realizzare un imperdibile show.

Per tutte le altre informazioni sull'evento: http://www.makerfairerome.eu/it/

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.