DOMENICA 16 LUGLIO 2017, 10:32, IN TERRIS

A rischio il servizio di assistenza sanitaria agli indigenti offerto da Medicina Solidale

Regione Lazio e Policlinico di Tor Vergata sarebbero orientati a escluderlo dall'Atto Aziendale

REDAZIONE
A rischio il servizio di assistenza sanitaria agli indigenti offerto da Medicina Solidale
A rischio il servizio di assistenza sanitaria agli indigenti offerto da Medicina Solidale
Il servizio gratuito di assistenza sanitaria agli indigenti che da oltre 15 anni viene offerto dalla onlus Medicina Solidale rischia di dover essere sospeso. E' l'allarme lanciato dall'associazione attraverso un comunicato in cui si criticano duramente le scelte della Regione e del Policlinico di Tor Vergata: "Le pagine più brutte della burocrazia e della politica lontana dai cittadini stanno, purtroppo, per essere scritte a danno dell'associazione Medicina Solidale Onlus (www.medicinasolidale.org) che da oltre 15 anni assiste in modo completamente gratuito a Tor Bella Monaca - Casilino  e in altri 5 ambulatori sociosanitari di strada del Centro Storico e dell' area Sud di Roma Capitale oltre 15 mila cittadini e  in condizioni di estrema povertà ed anche immigrati e senza fissa dimora" si legge nella nota.

Ragioni incompensibili


La onlus spiega che "stando ai contatti in essere, sia la Regione Lazio, che il Policlinico di Tor Vergata (PTV) per motivi ancora poco comprensibili e comunque non giustificati socialmente ed umanitariamente, non riconosceranno nel nuovo Atto Aziendale del PTV e nel Protocollo di Intesa Ateneo-Regione 2017 di prossima emanazione, questo servizio alla persona fragile (donne, bambini e migranti soprattutto) fondamentale ed insostituibile, che per questo motivo molto probabilmente dovrà chiudere lasciando letteralmente per la strada e privi di assistenza socio-sanitaria oltre 15 mila cittadini italiani e migranti invisibili ed indigenti che vivono nella periferia romana".

In campo dal 2004


"Il Servizio di Medicina Solidale - spiega ancora l'associazione - era stato attivato nel  2004 dalla Regione Lazio ed inserito subito dopo con apposito atto convenzionale nell'Atto Aziendale del PTV con apposito capitolo di finanziamento regionale: tale rapporto giuridico ed economico inspiegabilmente qualche anno fa è stato interrotto unilateralmente dal PTV nella inerzia più assoluta della Regione Lazio e senza alcuna motivazione seria e plausibile".

L'appello


"Non è dato tuttavia sapere - affermano i vicepresidenti di Istituto di Medicina Solidale Onlus nonché medici e ricercatori di Tor Vergata dott. Francesco Russo e D.ssa Lucia Ercoli - se il finanziamento regionale sia stato anche interrotto o è proseguito nel tempo senza che Medicna Solidale ne abbia tratto giovamento, né sono date da conoscere le motivazioni alla base delle pervicaci ed ostinate chiusure ad ogni dialogo e collaborazione del PTV e della Regione Lazio di oggi". I due sanitari sperano "sempre in un seppur tardivo ripensamento della Regione e del Policlinico ed in un reinserimento del servizio di Medicina Solidale" nel prossimo Atto Aziendale del Policlinico Tor Vergata. "Abbiamo chiesto anche in questa ottica – afferma Russo – un autorevole ed urgente intervento del Magnifico Rettore dell' Ateneo di Tor Vergata prof. Novelli, da sempre molto sensibile a questi temi umanitari anche nel contesto della Terza Missione Universitaria di Tor Vergata".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La portaerei USS Ronald Reagan, dove il velivolo era diretto
GIAPPONE

Aereo militare Usa precipita nel Pacifico

A bordo c'erano 11 passeggeri: recuperati in 8, non si sa se vivi. L'incidente a sud-est di Okinawa
CORLEONE

Salma di Riina tumulata. Nessun funerale

Ad accompagnare il feretro alcuni parenti. Il prete ha dato una benedizione
Silvio Berlusconi
STRASBURGO

Berlusconi candidato: la Corte europea decide

Udienza sul ricorso presentato nel 2013 dal Cavaliere contro gli effetti della Legge Severino
La piramide di Cheope
EGITTO

Il trono di Cheope in una stanza segreta della piramide

L'archeoastronomo Magli ha suggerito di tentare una nuova esplorazione della piramide con l'ausilio di un robot
Carmelo Barbagallo (Uil), Annamaria Furlan (Cisl), Susanna Camusso (Cgil)

Il bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto

Dopo una lunga e proficua discussione tra Sindacati e Governo sul tema delle pensioni, la Cgil dice che il bicchiere...
L'esultanza del Napoli
CHAMPIONS LEAGUE

Il Napoli spera: 3-0 allo Shakhtar

Tris degli azzurri agli ucraini con Insigne, Zielinski e Mertens. Ottavi ancora possibili