Zuppa di farro con asparagi e zafferano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:07

Una buona zuppa per le serate invernali è quello che ci vuole per riscaldarci. Ma se non abbiamo tempo di prepararla al momento, alcune ricette ci consentono di preparare la base prima e poi di completarle al momento della cena o del pranzo e di ottenere così pietanze rustiche o più raffinate. Una buona soluzione è la zuppa di farro con asparagi e zafferano, che può essere trasformato anche in un piatto unico aggiungendo del prosciutto cotto tagliato a bastoncini: unitelo al soffritto prima degli asparagi.

Ingredienti:

  • 500 grammi di farro decorticato
  • 400 grammi di punte di asparagi surgelate
  • 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • 40 grammi di scalogno
  • 1 bustina di zafferano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • sale
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 spicchio di aglio

Procedimento

Versate il farro in una ciotola capiente, copritelo con l’acqua e lasciate in ammollo fino a quando non vengono a galla tutte le impurità. Buttate via l’acqua in superficie, scolate. Sbucciate l’aglio e la cipolla, eliminate i filamenti al sedano. Scongelate le punte di asparagi, tagliatele. Dividete la parte chiara degli asparagi a rondelle di 1/2 centimetro di spessore.

In un tegame scaldate l’olio, aggiungete la cipolla, l’aglio e il sedano. Fate cuocere qualche minuto, aggiungete le rondelle e le punte degli asparagi, il farro e insaporite a fuoco vivo mescolando. Versate nel recipiente 3 litri di acqua, fate riprendere il bollore e cuocete per 30 minuti. Regolate di sale.

Sciogliete lo zafferano nel tegame, fate insaporite e spegnete il fuoco. Coprite il tegame con un coperchio, fate riposare 5 minuti. Versate in una zuppiera e servite. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.