Una ricetta figlia della tradizione contadina delle Marche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:05

Una nuova ricetta tipica delle Marche, figlia di una tradizione rurale e contadina: il coniglio in potacchio. Il potacchio è una sorta di brasatura che prevede la cottura della vivanda in un intingolo ristretto a base di vino bianco, olio di oliva, aglio, rosmarino.

Ingredienti:

  • 1 coniglio di circa 1 kg 
  • 5 spicchi d’aglio
  • 2 rametti di rosmarino
  • 100 gr. di lardo o pancetta
  • olio extravergine di oliva
  • vino bianco secco
  • aceto di vino bianco
  • sale e pepe

Preparazione

Tagliate a pezzi il coniglio, lavatelo accuratamente e poi mettete a bagno con vino e aceto. Dopo qualche ora scolatelo e asciugatelo con della carta da cucina, in una casseruola fate rosolare in mezzo bicchiere di olio caldo uno spicchio d’aglio e il lardo o pancetta tritati. A questo punto unite i pezzi di coniglio, fateli dorare da ogni lato, regolate di sale e pepe e insaporite con il rosmarino e i restanti spicchi d’aglio tritati. Bagnate con il vino e, a tegame coperto, continuate la cottura per 30-40 minuti fino a quando la carne risulterà morbida e dorata. Allontanate il tegame dal fuoco e dopo qualche minuto servite il coniglio ancora caldo.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.