Orata al sale: una combo tra semplicità e gusto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10

Cucinare un pesce usando solo il suo ingrediente naturale (il sale), può, a seconda delle proprie convinzioni, sembrare uno spreco o un azzardo. Cambiare idea è semplicissimo, basta provare. Il risultato dell’orata al sale vi sorprenderà: sapore delicato, carne morbida. L’ideale per una cena estiva.

Ingredienti

  • Un’orata grande già squamata e sviscerata
  • Sale grosso (q.b. per coprirla completamente)
  • Odori per farcire il pesce (salvia, rosmarino, un paio di fette di limone con tutta la buccia)

Preparazione

Preriscaldare il forno a 200° per una decina di minuti. Prendere una teglia abbastanza grande da contenere l’orata. Adagiarvi il pesce. Farcitela con gli odori attraverso il taglio effettuato dal pescivendolo (o da voi se siete capaci) per togliere le viscere.

Ricoprite l’orata con il sale grosso sino a coprirla (attenzione dovete coprire solo il pesce, non riempire l’intera teglia di sale), avendo cura di lasciare visibile l’occhio dell’orata per controllare la cottura.

A operazione ultimata infornare. Calcolate circa 20 minuti di cottura per ogni 100 grammi di peso. Trascorso il tempo necessario sfornare. Noterete che l’umidità liberata dal pesce ha trasformato il sale in una crosta dura. Con cautela, rimuovete la crosta di sale. Quando l’orata sarà completamente pulita, spinate, sfilettate e servite. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.