Golosità in barattolo: scoprite come preparare i peperoncini ripieni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:50

Una delle preparazioni che preferisco, da fare ora e conservare in barattolo per poi gustarli anche in inverno, sono i peperoncini ripieni. Certo, magari non a tutti può piacere il piccante, ma sono davvero facili da realizzare. Possono essere utilizzati per un’aperitivo, per accompagnare delle carni o del pesce. Ci vuole un po’ di pazienza, ma vi assicuro che ne varrà la pena. Ecco come prepararli.

Ingredienti:

  • 500 grammi di peperoncini puliti
  • 200 grammi di tonno
  • 100 grammi di olive verdi
  • 1 o 2 cucchiaini di pasta di alici
  • mezzo litro di vino bianco
  • mezzo litro di aceto

Preparazione

Iniziate pulendo i peperoncini. Dopo averli lavati accuratamente, aiutandovi con un coltellino appuntito, togliete il picciolo e scavate un piccolo buco. In una pentola mettete il vino e l’aceto, portate sul fuoco fino a che non bollirà. A questo punto gettate i vostri peperoncini e fate cuocere per tre minuti da quando il vino e l’aceto torneranno a bollire. Scolate i peperoncini e aspettate che raffreddino. Io solitamente li faccio asciugare su un canovaccio.

Iniziamo a preparare il ripieno. Mettete il tonno sgocciolato, le olive e la pasta di acciughe nel robot e frullate il tutto, fino a quando non risulterà un composto omogeneo. Aiutandovi con un cucchiaio trasferite la farcia in una sacca a poche usa e getta. Non è necessario utilizzare il beccuccio.

Riempite uno a uno i vostri peperoncini. Quando saranno pronti, disponeteli in dei vasetti di vetro, ricoprite con olio extra vergine di oliva e chiudete con l’apposito tappo. Avvolgete ogni vasetto con della carta di giornale o con un canovaccio, mettete in una pentola capiente, ricoprite con acqua fredda e portate sul fuoco. Da quando l’acqua inizierà a bollire, contate 20 minuti. Spegnete il gas e lasciate raffreddare. Quando saranno freddi togliete i vasetti dall’acqua e premendo con un dito al centro del coperchio controllate che si sia formato il sottovuoto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: [email protected]
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.