Come cucinare le “finte” tagliatelle in umido

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:10

Le “finte” tagliatelle in umido sono una ricetta che proviene dalla raccolta di ricette di mia nonna. Un piatto povero, con ingredienti semplici, che molto spesso provenivano dal suo orto e dal suo pollaio. Scopriamo insieme come preparare questo piatto.

Ingredienti

  • 6 uova
  • mezza cipolla
  • 6 pomodori maturi
  • sale e pepe
  • olio extravergine di oliva
  • qualche foglia di basilico
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • mezzo bicchiere di latte

Procedimento

Le “finte” tagliatelle in umido altro non sono che una frittata tagliata a listarelle che poi vengono immerse in un delizioso sughetto di pomodoro, aromatizzato con del basilico. In un tegame mettete un filo di olio, aggiungete la cipolla tagliata a velo e un pizzico di peperoncino. Fate soffriggere leggermente, senza far bruciare la cipolla, poi aggiungete i pomodori, lavati e tagliati a piccoli pezzi. Fate cuocere fino a che non si saranno ammorbiditi, poi regolate di sale. Aggiungete un po’ di acqua, circa mezzo bicchiere, coprite con un coperchio e fate bollire per alcuni minuti; aggiungete le foglioline di basilico e fate bollire ancora. Se necessario potete aggiungere altra acqua. Attenzione: il vostro sughetto non dovrà essere troppo liquido, ma neanche troppo “stretto”. Con un mixer a immersione frullate il tutto, in modo da ottenere una salsa omogenea. Spegnete e lasciate da parte.

Successivamente, in una ciotola, rompete le uova, regolate di sale e pepe, e mescolate con una forchetta. Aggiungete il latte e il parmigiano e mescolate con cura per evitare grumi. In una padellina antiaderente, fate scaldare un giro di olio, mettete un terzo del composto e fatelo cuocere. Quando noterete che la parte sotto sarà bene rappresa, con un piatto aiutatevi a girare la vostra frittatina e lasciate cuocere sull’altro lato. Procedete così fino a che non avrete finito il composto di uova. Solitamente, io faccio tre frittatine sottili.

Una volta che le vostre frittatine saranno pronte, tagliatele a listarelle. Portate nuovamente sul fuoco il vostro sughetto, aggiungete le vostre tagliatelle “finte” e lasciate insaporire per qualche minuto. Potete servire ben caldo o tiepido. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.