I segreti per cuocere delle castagne al forno perfette!

Le castagne vanno tenute in ammollo per almeno 2 ore. Grazie a questo procedimento, sarà più facile sbucciarle una volta cotte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09
Castagne al forno

Sono uno dei frutti autunnali per eccellenza: le castagne! Buone, saporite sono ideali per preparare dei dolci o da abbinare ad alcuni tipi di carne. Si possono preparare in molti modi, al forno, lesse, insomma… un po’ per tutti i gusti.

Al forno

Per preparare le castagne al forno, iniziate intaccando le castagne: scegliete quelle perfettamente integre e praticate un intaglio orizzontale di circa 3 cm, poi versatele in un’ampia ciotola e versate dell’acqua. Tenetele in ammollo per almeno 2 ore. Grazie a questo procedimento, sarà più facile sbucciarle una volta cotte.

Passato il tempo necessario, scolate le castagne e, se volete, potete riporle in un sacchettino di carta che assorbirà i residui di acqua, oppure munitevi di un panno asciutto per asciugarle bene. Cuocete le vostre castagne distribuendole uniformemente sulla leccarda rivestita con carta da forno e cuocete in forno preriscaldato in modalità statica a 180° per circa 25-30 minuti.

Cottura

Il tempo di cottura delle castagne al forno può variare a seconda della grandezza del frutto e dal forno; di tanto in tanto muovete le castagne per realizzare una cottura omogenea. Una volta pronte, sfornatele e ponetele in un cestino o in una ciotola coprendole con un panno asciutto. Fatele riposare almeno 15 minuti prima di gustarle: in questo modo sarà più facile togliere la buccia!

In padella sul camino

La mia nonna le preparava sempre in una speciale padella bucherellata, direttamente sulla brace. Come? E’ molto semplice. Come per quelle al forno, vanno intaccate con un coltello, messe nella padella, chiuse con un coperchio e via sulla brace. Ogni tanto vanno girate per ottenere una cottura uniforme. Una volta cotte, la nonna le avvolgeva in un canovaccio e le schiacciava leggermente prima di mangiarle: un’operazione che favoriva lo staccamento della buccia.

Conservazione

Da crude le castagne si possono conservare in un cestino di vimini, senza sovrapporle, anche per due settimane. Si possono congelare da crude e cuocerle senza scongelarle; da cotte si possono sbucciare prima di essere congelate.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.