Cardoncelli alla griglia: profumo di bosco in tavola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:09

I cardoncelli sono dei funghi che si possono trovare in questo periodo: li possiamo acquistare al supermercato o, per i più appassionati ed esperti, li possiamo raccogliere nel bosco. Mi raccomando, quest’ultima opzione però è riservata solo a chi ha davvero esperienza per non incappare in brutte esperienze.

Il fungo “elegante”

Come si legge nel sito fungocardoncello.it, il Cardoncello è stato definito in diversi modi fino ai giorni d’oggi. Alcuni lo considerano un fungo “onesto” perchè non si confonde allo stato naturale con nessun fungo velenoso, altri lo considerano “discreto” perchè il suo profumo in cucina non è penetrante, ma sottile ed “elegante”. In epoca più recente lo considerano “democratico” perchè con i suoi aromi equilibrati non copre ma valorizza il sapore di altre pietanze, tanto da suscitare l’interesse gastronomico dei migliori maestri di cucina del mondo.

La nostra ricetta

Come dicevamo, per raccogliere i funghi nel bosco è necessario avere esperienza, preparazione, aver completato un corso ed essere provvisti dell’apposito tesserino per la raccolta dei funghi. Il cardoncello è molto versatile in cucina ed è molto gustoso. Ecco la ricetta che vi proponiamo oggi. I cardoncelli alla griglia.

Ingredienti

  • 4 cardoncelli grandi
  • sale
  • olio
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mazzetto di prezzemolo

Procedimento

Sciacquate velocemente i cardoncelli sotto l’acqua corrente, avendo cura di eliminare gli eventuali residui di terra. Spuntate l’estremità del gambo e asciugateli con carta da cucina. A questo punto, disponete i cardoncelli sulla griglia, e lasciateli cuocere per bene.

Nel frattempo, lavate il prezzemolo e tritatelo finemente, sminuzzate l’aglio. Raccoglieteli in una ciotola, aggiungete dell’olio e mescolate fino ad ottenere una sorta di salsina. Quando i funghi saranno cotti, toglieteli dalla griglia, salateli e conditeli con il composto di prezzemolo, olio e aglio. Buon appetito.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.