MARTEDÌ 12 FEBBRAIO 2019, 11:59, IN TERRIS


ECUMENISMO

Welby: "Convertirsi al cattolicesimo? Non mi dispiace"

Parla il primate anglicano di Canterbury: "Roma è una fonte di ispirazione"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'

arcivescovo anglicano di Canterbury, Justin Welby, ha parlato del rapporto con la Chiesa di Roma in termini sorprendenti nel corso di un'intervista concessa alla rivista "The Spectator"


Le dichiarazioni

Interrogato sulla tendenza di molti ministri anglicani che si convertono al cattolicesimo, Welby ha replicato: "A chi importa?", chiarendo: "Non mi dispiace se succede questo, soprattutto se le persone vanno a Roma, che è una fonte di ispirazione". Per rafforzare il concetto, la massima autorità della sua chiesa ha raccontato anche una vicenda personale: "Ho ricevuto un'e-mail da un vecchio amico e sacerdote anglicano che ha deciso di convertirsi al cattolicesimo. Ho risposto dicendo; 'che meraviglia! Finché segui la tua vocazione, stai seguendo Cristo'". 


Lodi al Papa

Nell'intervista c'è stato spazio per parole al miele anche per il Papa: "È semplicemente meraviglioso. Lo trovo molto utile". Esprimendosi sul dialogo ecumenico, ha affermato: "Ciò di cui abbiamo bisogno è che le persone siano discepoli di Gesù Cristo, quindi non mi importa davvero che se appartengano alla Chiesa d'Inghilterra o di Roma o agli ortodossi o ai pentecostali, luterani o battisti. Sono fedeli discepoli di Cristo." L'arcivescovo anglicano ha incontrato diverse volte Francesco ed ha anche partecipato ad una celebrazione dei Vespri presieduta dal Pontefice nella chiesa dei Santi Andrea e Gregorio al Celio tre anni fa. Una cerimonia organizzata proprio per commemorare i 50 anni dall'incontro tra Paolo VI e l'allora primate anglicano Micheal Ramsey. Al termine dei Vespri fu firmata anche una Dichiarazioen comune.


Legami con il cattolicesimo e critiche

Uno dei consiglieri di Justin Welby è padre Nicolas Buttet, un religioso svizzero che ha abbandonato la carriera politica e giuridica per fondare una Fraternità eucaristica dedicata alla semplicità sulle orme di San Francesco d'Assisi. La buona predisposizione del primate anglicane verso la Chiesa di Roma gli è costata qualche critica: sulle affermazioni rilasciate a "The Spectator" si è espresso il direttore del Christian Institute, Colin Hart, secondo cui: "L'arcivescovo Welby sembra indifferente sul fatto che qualcuno sia cattolico o protestante ma ci sono grandi differenze nella dottrina tra i trentanove articoli e la credenza cattolica romana". Differenze che, a parere di Hart, "erano importanti per uomini come Cranmer, Ridley e Latimer che morirono per la loro fede. E dovrebbero importare anche a noi oggi."

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Epicentro del sisma a Santa Vittoria in Matenano
MARCHE

La terra trema ancora: scossa di magnitudo 3.1

Il sisma alle 6.25 con epicentro vicino Fermo. Venti minuti prima un'altra scossa, più lieve, nel Maceratese
Una volante dell'Arma
ROMA

Cassino, bimbo strangolato: fermato anche il padre

Per chi indaga il piccolo Gabriel sarebbe stato ucciso dai genitori perché stava piangendo
Trolley
PASQUA

Italiani in partenza: ecco per dove

Secondo Federalberghi si muoveranno oltre 21 milioni di persone per le festività
Giovanni Bellini,

La nostra religiosità

Le celebrazioni del Venerdì santo, danno la misura di quanto il cristianesimo sia un tutt’uno con il popolo, la sua...
La casa dei Turpin a Perris, California
LA SENTENZA

Casa degli orrori in California: 25 anni ai coniugi

I due avevano vissuto per anni a Perris segregando in casa i loro figli, incatenati e denutriti
Il Santo Padre durante la Via Crucis al Colosseo - Foto © Vatican Media
VENERDÌ SANTO

Via Crucis, il Papa contro i cuori blindati per calcoli politici

Immigrazione, derisione per l'annuncio della fede, sfruttamento del corpo: il Pontefice prega per i calvari della nostra...