SABATO 25 APRILE 2015, 008:05, IN TERRIS

TORINO: STUDENTI CINESI PREGANO DAVANTI ALLA SINDONE

In giornata i giovani e i docenti saranno protagonisti di un gemellaggio tra la Pastorale Universitaria del capoluogo piemontese e di Roma

REDAZIONE
TORINO: STUDENTI CINESI PREGANO DAVANTI ALLA SINDONE
TORINO: STUDENTI CINESI PREGANO DAVANTI ALLA SINDONE
Grazie a Don Giuseppe Chen per la prima volta, nel Duomo di Torino dove da domenica scorsa è esposta la Sindone, si è pregato in cinese. Chen è uno dei sette sacerdoti che seguono la comunità cinese in Italia, accompagnando la visita al Sacro Lino di un centinaio di studenti cinesi che frequentano l'università a Torino. I giovani  saranno  protagonisti insieme a 50 docenti di un  gemellaggio fra la Pastorale Universitaria della città Piemontese e quella di Roma.

Don Luca Peyron, dopo la preghiera davanti alla Sindone, celebrerà anche una messa nella chiesa dell'Annunziata insieme a Monsignor Lorenzo Leuzzi, responsabile della Pastorale Universitaria romana e cappellano di Montecitorio.

Torino da più di quattro anni ha accolto 400 studenti cinesi, e tre di loro, Zhao Hong Ming di 27 anni, che studia a Palazzo Nuovo corsi di cinema e media, la 25enne Shi Fang Fei iscritta ai corsi di lingue e turismo, mentre lavora come interprete presso importanti centri ospedalieri della città e il coetaneo Shi-Zhen Hua che studia canto al conservatorio “G.Verdi”, sono in questa città da mesi e si dicono contenti perchè trovano Torino più tranquilla di Milano e apprezzano la libertà dell'Italia  ricordando le persecuzioni attuali in Cina nei confronti dei consacrati. Uno di loro  desiderava diventare sacerdote ma non gli non gli è stato possibile, perché figlio unico di genitori non cattolici. Inoltre Sono entusiasti per la figura di don Giuseppe Chen e offrono volentieri il loro servizio durante l'ostensione della Sindone, anche per la pace nel mondo.

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Un dipendente Ryanair
RYANAIR

Calenda: "Lettera indegna", il Garante: "Incostituzionale"

Il ministro: "Chi è sul mercato deve rispettare le regole". Furlan: "Compagnia arrogante"
Doug Jones durante un comizio (repertorio)
USA|VOTO IN ALABAMA

Vince Jones, schiaffo a Trump

Il candidato dem prevale su Moore. I repubblicani perdono una roccaforte del sud