GIOVEDÌ 14 MARZO 2019, 16:44, IN TERRIS

VENEZUELA

"Situazione grave quanto in Siria"

Il card. Porras, presidente della Caritas locale: "Con uno stipendio mensile, si comprano solo 12 uova"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Scaffali di un supermercato semivuoti in Venezuela - Photo Acs
Scaffali di un supermercato semivuoti in Venezuela - Photo Acs
L’

80% delle famiglie vive nell’insicurezza alimentare. Il 12% dei bambini sotto i 5 anni è gravemente malnutrito. Il consumo alimentare si è dimezzato, così come il Pil. L’inflazione ha raggiunto quota 1.698.488% ed il tasso di disoccupazione il 27%. L’operatività dei sistemi sanitario e scolastico si è ridotta rispettivamente del 60% e del 70%. È il quadro drammatico che emerge dal Rapporto Sfide 2019, pubblicato nei giorni scorsi da Caritas Venezuela.


Uno stipendio mensile vale 12 uova

I bambini costituiscono la prima vittima di questa grave crisi, a causa della quale le condizioni della popolazione venezuelana sono costantemente peggiorate a partire dal 2016 e soprattutto negli ultimi mesi. "L’emergenza più grave è rappresentata dai bambini con età inferiore a 5 anni – riferisce Janeth Marquez, direttore esecutivo di Caritas Venezuela, incontrando a Caracas una delegazione di Aiuto alla Chiesa che Soffre guidata dal direttore Alessandro Monteduro – Il 12% di loro è gravemente malnutrito e in alcune aree la percentuale sale anche al 18%". Le ultime statistiche disponibili mostrano un aumento della mortalità infantile del 33% tra il 2015 e il 2016. La crisi alimentare ha raggiunto proporzioni inimmaginabili. "Mancano i beni di prima necessità e quando si trovano non c’è il denaro per comprarli", dichiara ad Acs il cardinale Baltazar Porras, presidente di Caritas Venezuela, arcivescovo di Mérida ed amministratore apostolico di Caracas. La fortissima inflazione diminuisce ogni giorno il valore degli stipendi. "Con un salario minimo mensile si riescono a comprare soltanto 12-15 uova", nota il porporato. La retribuzione minima - circa 18mila bolivares - equivale infatti ad appena 5,4 dollari al mese, con un potere di acquisto di appena il 4,3% dei generi alimentari necessari ad una famiglia ogni mese. In pratica, si afferma nel Dossier Caritas, un nucleo familiare avrebbe bisogno di 23 stipendi per coprire il minimo fabbisogno mensile di cibo.


Oltre 600mila bambini vivono senza genitori

È anche a causa della grave crisi alimentare che ormai 3,5 milioni di venezuelani hanno lasciato il Paese. "Oltre 700mila sono emigrati in Perù – afferma il cardinal Porras – mentre un milione in Colombia, ormai è divenuto un problema geopolitico". In molti espatriano per cercare di aiutare le loro famiglie, ma sono costretti a lasciare i propri figli a casa, affidandoli a nonni o altri parenti. "A causa delle migrazioni forzate - si legge nel Dossier Caritas - oltre 600mila bambini venezuelani vivono senza genitori, un ulteriore fattore che rende i piccoli venezuelani ancor più vulnerabili". In questa drammatica situazione, il cardinal Porras ha voluto lanciare un appello, affidato ad Acs. "È importante che nel mondo si conosca la situazione in Venezuela, da molti percepito come un Paese ricco per la presenza del petrolio. Ma soltanto il governo beneficia di questa ricchezza, non il popolo. È ora che gli Stati europei si rendano conto che la situazione qui è grave tanto quanto in Siria, anche se non è in corso una guerra".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SANITÀ

Il primo ospedale a misura di donna

Esordio a Milano della struttura "rosa" ispirata al Brigham and Women Hospital di Boston
CATANIA

Madre tenta di uccidere il figlio. La badante lo salva

Il giovane è un ventenne disabile. La donna gli ha fatto ingerire un flacone di sedativo
Dia
'NDRANGHETA

Decapitati i vertici di due cosche di Cosenza

Arrestato, in Francia, Domenico Stanganelli: era latitante dal 2014
Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Bruxelles - Foto © Afp
IL PUNTO

Mutamenti parlamentari

Tre senatori del Movimento Cinque Stelle passano alla Lega, botta e risposta Salvini-Di Maio
Un senza tetto dorme alla stazione
ROMA EST

Firmato accordo tra Inps e Comunità di Sant’Egidio

Al via un centro di integrazione per facilitare l’erogazione dei servizi di base alle fasce deboli
Neve in città
MALTEMPO

Allerta neve nel Nord Italia

Al Centro farà la sua comparsa sull'Appennino sopra i 1400 metri
Ugo Grassi

Quando l'eletto è sganciato dall'elettore

Dichiarazioni al vetriolo quelle rilasciate da Luigi Di Maio per l’approdo del Senatore Ugo Grassi alla Lega,...
Boris Johnson raggiunge la maggioranza assoluta
ELEZIONI

Trionfa Johnson: Regno Unito verso la Brexit

Tracollo dei laburisti, al premier la maggioranza assoluta: cosa succede ora
Sergio Mattarella a Palazzo Marino con il sindaco di Milano, Beppe Sala
L'ANNIVERSARIO

Piazza Fontana, Mattarella: "Uno strappo lacerante"

Milano ricorda la strage del 1969. Il Capo dello Stato incontra le vedove Pinelli e Calabresi: "Attività depistatoria...
MANOVRA

Atlete professioniste, Christillin: "Punto di partenza, le cose stanno cambiando"

A Interris.it, la prima Consigliera europea della Fifa: "Ora sta alle singole federazioni aderire"
TV

Don Buonaiuto: “Fermiamo il genocidio degli innocenti”

A "Storie Italiane" il sacerdote anti-tratta della Comunità Papa Giovanni XXIII lancia un appello per una...
DISASTRO IN VOLO

Cile, le novità sull'aereo scomparso

Il velivolo dell'Aeronautica cilena era in volo verso l'Antartico quando è scomparso dai radar