GIOVEDÌ 22 SETTEMBRE 2016, 17:28, IN TERRIS

SEGRETERIA PER LA COMUNICAZIONE VATICANA, IL PONTEFICE FIRMA LO STATUTO "AD EXPERIMENTUM"

Nel nuovo dicastero, guidato da mons. Viganò, verranno abrogate le strutture che vi confluiscono

REDAZIONE
SEGRETERIA PER LA COMUNICAZIONE VATICANA, IL PONTEFICE FIRMA LO STATUTO
SEGRETERIA PER LA COMUNICAZIONE VATICANA, IL PONTEFICE FIRMA LO STATUTO "AD EXPERIMENTUM"
Da oggi, anche la Segreteria per la Comunicazione Vaticana ha il suo statuto. Papa Francesco lo ha approvato "ad experimentum", per tre anni, lo scorso 6 settembre. Il documento fornisce il quadro giuridico del nuovo Dicastero nato a giugno del 2015 e guidato da monsignor Dario Edoardo Vigano (presidente) e monsignor Lucio Adrian Ruiz (segretario). L'italiano è lingua ufficiale, vi sarà piena collaborazione con tutti i dicasteri della Curia, in particolare con la Segreteria di Stato, e avrà la responsabilità del nuovo sito web della Santa Sede e degli account del Papa sui social media.

Come ricorda lo statuto, che entra in vigore con la pubblicazione odierna, la Segreteria per la Comunicazione è nata con il motu proprio "L’attuale contesto comunicativo" del 27 giugno 2015. Qui "confluiranno gli organismi che lo stesso documento pontificio ha indicato, ovvero: il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni sociali, la Sala Stampa della Santa Sede, il Servizio Internet Vaticano, la Radio Vaticana, il Centro Televisivo Vaticano, L’Osservatore Romano, la Tipografia Vaticana, il Servizio Fotografico e la Libreria Editrice Vaticana". Nel compimento delle proprie funzioni, la Segreteria, spiega lo statuto, "agisce in collaborazione con i restanti Dicasteri competenti, in ragione della materia ed in particolare con la Segreteria di Stato". E' dotata "di risorse umane e materiali adeguati, proporzionati alle sue funzioni istituzionali, entro i limiti stabiliti dalla sua tabella organica".

"La lingua di lavoro utilizzata dalla Segreteria per la Comunicazione è l’italiano". Tutti i documenti, i dati e le informazioni in possesso della Segreteria per la Comunicazione sono coperti dal segreto d’ufficio. Il prefetto, coadiuvato dal segretario, "regge, dirige e sovraintende all’attività del Dicastero e rappresenta la Segreteria per la Comunicazione anche nei rapporti con entità esterne alla Santa Sede".

La Segreteria è articolata in cinque direzioni: direzione per gli affari generali (Paolo Nusiner e Giacomo Ghisani), direzione della Sala stampa della Santa Sede (Greg Burke e Paloma García Ovejero), direzione tecnologica (Francesco Masci), direzione teologico pastorale (Nataša Govekar) e direzione editoriale, ancora vacante, che avrà la responsabilità dell’indirizzo e il coordinamento di tutte le linee editoriali di competenza del dicastero, dello sviluppo strategico delle nuove forme di comunicazione e dell’integrazione efficace dei media tradizionali con il mondo digitale. Ogni direzione dipende dal Prefetto e dal Segretario e "sono paritetiche nell’esercizio della loro attività".

Inoltre, "il Prefetto potrà proporre alla Superiore Autorità, per il tramite della Segreteria di Stato, l’istituzione di altre entità o di enti collegati con la Santa Sede, connessi alla Segreteria per la Comunicazione, al fine di salvaguardare particolari esigenze di natura giuridica, editoriale o economica che le singole attività della Segreteria per la Comunicazione dovessero presentare nello svolgimento delle relative funzioni".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Carabinieri a un posto di blocco
SIRACUSA

Minorenne incinta faceva da corriere della droga

I provvedimenti cautelari hanno riguardato dieci persone
Un frame del film
CINEMA

"Augustine", la vita di Sant'Agostino diventa un film

Grande produzione internazionale tra Algeria e Tunisia diretta da Samir Seif
La bandiera olimpica
OLIMPIADI INVERNALI

Cio: "Le due Coree sfileranno sotto un'unica bandiera"

Ratificato a Losanna l'accordo stipulato tra Seul e Pyongyang per i Giochi di Pyeongchang
Il sindaco di Cerignola, Franco Metta
CERIGNOLA

Il Sindaco ai malavitosi: "Siete quattro vigliacchi"

Su Facebook la video-denuncia: "Non vi lasceremo questa città, combatteremo fino alla fine"
Olimpiadi 2018 in Corea del Sud
OLIMPIADI 2018

La Corea del Nord cancella i sopralluoghi al Sud

Kim Jong-un annuncia una parata militare l'8 febbraio
Il cantante Bob Dylan
TOUR ITALIANO

Dylan annuncia tre nuove date dopo il tutto esaurito

Genova, Jesolo e Verona le tappe. Biglietti già in vendita
La linea 80 di Milano
MILANO

Aggredito sul bus da adolescenti, reagisce e ne accoltella uno

Il ferito, un 17enne, non è in pericolo di vita
Un particolare dell'arazzo di Bayeux
ELISEO

Dopo 950 anni l'arazzo di Bayeux potrebbe lasciare la Francia

Ritrae la Battaglia di Hastings e racconta la conquista normanna dell'Inghilterra
Un messaggio di posta certificata (Pec)
CODICE DELLA STRADA

Novità: le multe arriveranno via mail

Qualora non fosse possibili, arriverà per posta ordinaria
Grillo e Di Maio
GRILLO - DI MAIO

Appello ai gruppi in caso di scofitta alle elezioni

Il candidato premier del M5S: "No a spartizioni di poltrone o di potere, ma soluzioni concrete ai problemi del Paese"
L'hot spot di Lampedusa
LAMPEDUSA

Migranti: sassaiola contro le forze ordine

Ferito un carabiniere alla testa
Eugenio Scalfari e Carlo De Benedetti

La 'Repubblica' degli stracci

Volano gli stracci tra il fondatore Eugenio Scalfari e l’ex editore Carlo De Benedetti del quotidiano...