LUNEDÌ 23 OTTOBRE 2017, 11:54, IN TERRIS


CRACOVIA

"San Giovanni Paolo II compatrono d'Europa": proposta del card. Dziwisz

L'arcivescovo emerito di Cracovia ha invitato il Vecchio Continente a riscoprire valori religiosi e morali

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
"L

'Europa che si trova ad affrontare le sfide difficili: la crisi ideologica, il crollo demografico, l’indebolimento della funzione naturale della famiglia, il problema della migrazione, che richiedono prudenza e decisioni lungimiranti, ha bisogno di aiuto dal cielo e dell'esempio di santi, perché da sola non può rispondere a tali sfide. E non c’è un santo più contemporaneo che comprende meglio il nostro tempo come Giovanni Paolo II”. A parlare, in occasione del congresso del movimento "Europa Christi", che si conclude oggi in Polonia, è il card. Stanisław Dziwisz, arcivescovo emerito di Cracovia.

Il porporato - come spiega Wlodzimierz Redzioch su AciStampa - ha proposto Papa Wojtyla, di cui è stato segretario, compatrono d'Europa. Il Cardinale ha ricordato la visione dell'Europa di Giovanni Paolo II: “Per lui il primo elemento della costruzione della sua unità era la pedagogia del perdono. Due guerre mondiali, che si sono svolte principalmente in questo continente, hanno causato molto danno. Oggi ci sono molte ferite in Europa e i tempi moderni provocano nuovi danni. La pedagogia del perdono è così importante perché l'uomo che perdona e chiede il perdono capisce che c'è una Verità più grande di lui e che accettandola può superare se stesso. Non esiste un'Europa senza perdono e riconciliazione, senza risolvere i problemi del passato".

Da parte dell'arcivescovo emerito di Cracovia è giunto dunque un richiamo agli europei "per creare una nuova unità" basata sulla pedagogia del perdono e sulla "scoperta e la conferma della propria identità”. E l’identità viene determinata “non solo dalla memoria del proprio passato, ma anche dai punti di riferimento duraturi e sempre attuali. Nella sfera nazionale si tratta dei valori religiosi e morali, ma anche valori simbolici”.

Il segretario di Giovanni Paolo II ha sottolineato che il Papa “è stato un sostenitore dell’Europa delle Patrie e non dell'Europa come stato federale”. Il card. Dziwisz ha spiegato che per il Papa polacco era fondamentale sviluppare il Vecchio Continente su valori quali “la dignità della persona, la santità della vita umana, la posizione centrale della famiglia basata sul matrimonio, l'importanza dell'educazione, la libertà del pensiero e la libertà religiosa, la protezione dei diritti degli individui e dei gruppi sociali, il lavoro percepito come bene sociale e personale, l’esercizio del potere politico inteso come servizio”. Tali valori sono importantissimi perché, come avvertiva Giovanni Paolo II “la democrazia senza valori, prima o poi, si trasforma in totalitarismo evidente o camuffato”. Di qui la proposta del Cardinale a proporre San Giovanni Paolo II compatrono d'Europa.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La parrocchia di don Jacques Hamel
ANNIVERSARIO

Saint-Étienne ricorda Padre Jacques Hamel

Il calendario delle iniziative per commemorare il sacerdote ucciso dai terroristi
Bruno Siciliano, docente della Federico II e alle spalle il robot RoDyMan

A Ravello prova di cyber-orchestra

Dal podio il robot RoDyMan dirige il concerto delle Conservatorio “Martucci”
Il presidente dimissionario dell'Anac, Raffaele Cantone
POTERE GIUDIZIARIO

Cantone lascia l'Anac

L'annuncio del Presidente in una lettera: "L'Autorità ha ricevuto riconoscimenti internazionali, ma è...
Il grattacielo della Regione Piemonte
INCHIESTA

Grattacielo Regione Piemonte: 10 indagati

Notificato l'avviso di chiusura indagini per l'inchiesta sulla nuova sede regionale
NERA

Calabria: duplice omicidio a Corigliano Rossano

Sul delitto indaga Eugenio Facciola, Procuratore di Castrovillari
Baby gang
MONZA E BRIANZA

Sgominata baby gang: rapinavano i compagni di scuola

Contesti familiari problematici, sui social si ritraevano con pistole e passamontagna
INDAGINE

Foggia: operazione "Madrepatria", un sindaco ai domiciliari

La pubblica accusa ipotizza gravi reati, tra questi la corruzione
Stress da caldo nelle piante
TROPICALIZZAZIONE

Coldiretti: "Troppo caldo, a rischio ortaggi e frutta"

"Oltre 14 miliardi di euro di costi in perdite e danni in un decennio"
La palazzina andata distrutta
PORTOFERRAIO

Esplode casa all'Isola d'Elba: 1 morto

Tre persone sono state estratte vive, ma ferite. Una donna è dispersa
Sostanze stupefacenti
SICILIA

Maxi operazione antidroga a Enna

Azzerata l'attività di spaccio in Piazza Armerina con decine di arresti