MARTEDÌ 21 APRILE 2015, 15:32, IN TERRIS

RIMUOVE MONS. FINN PER NON AVER SEGNALATO CASI DI ABUSI SU MINORI

Il Papa ha accettato le dimissioni del vescovo di Kansas City. Non avrebbe segnalato alle autorità casi di pedofilia

REDAZIONE
RIMUOVE MONS. FINN PER NON AVER SEGNALATO CASI DI ABUSI SU MINORI
RIMUOVE MONS. FINN PER NON AVER SEGNALATO CASI DI ABUSI SU MINORI
Francesco ha accettato oggi le dimissioni di mons. Robert W. Finn dal governo pastorale della diocesi di Kansas City-Saint Joseph. Si tratta del primo presule americano ad essere stato condannato per il reato di omessa segnalazione alle autorità di un sacerdote sospettato di aver commesso abusi sessuali su minori. In particolare sul pc del presbitero sarebbero stati trovate immagini a carattere pedopornografico. La rimozione da parte del Papa è arrivata dopo l'apertura di un'inchiesta anche da parte del Vaticano.

La rinuncia di mons. Finn è state accettata da Bergoglio in conformità al canone 401 comma 2 del Codice di Diritto Canonico, cioè per "grave causa". Il vescovo, 62 anni, nel settembre 2012 era stato condannato a due anni di libertà vigilata per non aver segnalato sospetti abusi su minori in relazione al caso di pornografia infantile con al centro padre Shawn Rattigan. La diocesi, nel 2010, aveva infatti aspettato cinque mesi prima di informare la polizia che immagini inappropriate di bambini in una scuola della diocesi erano state trovate nel computer di padre Rattigan. I

In quel periodo, inoltre, la diocesi non ha informato la comunità diocesana di questa scoperta e padre Rattigan avrebbe avuto modo di acquisire ancora più immagini porno di bambini che conosceva attraverso i contatti ecclesiastici. Il sacerdote, arrestato una settimana dopo le ammissioni della diocesi, successivamente è stato punito con 50 anni di carcere. Nel maggio 2011, mons. Finn si era scusato per non aver agito in modo più tempestivo. Nel settembre 2014, infine, il Vaticano ha aperto un'inchiesta sul comportamento di Finn come vescovo: a indagare su richiesta di papa Francesco è stato l'arcivescovo di Ottawa, Terrence Prendergast.

Un'indagine che, comunque, associazioni di vittime come la Snap hanno definito "tardiva". Anche il cardinale di Boston Sean O'Malley, capo della Commissione voluta da papa Francesco per la protezione dei minori, ha fatto affermazioni molto critiche sulle azioni di mons. Finn nel caso di abusi su minori e, in un'intervista al tg "60 minutes" ha detto che la condanna subita dal vescovo per non aver segnalato la vicenda lo squalificava dall'insegnamento nella scuola domenicale nella diocesi di Boston. "E' una questione che la Santa Sede deve affrontare con urgenza", aveva detto il porporato.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'incendio al Cameron House Hotel in Scozia
SCOZIA

Fiamme in un hotel di lusso: 2 morti

Le fiamme hanno distrutto una grande porzione della struttura turistica
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Altero Matteoli
POLITICA IN LUTTO

Morto l'ex ministro Matteoli

Fatale un incidente all'altezza di Capalbio. Cordoglio nel mondo delle istituzioni
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
Un tunisino durante le proteste del 2011
PRIMAVERE ARABE

La Tunisia celebra la "rivoluzione dei gelsomini"

Sette anni fa scoppiava la rivolta che portò alla caduta di Ben Ali
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"