GIOVEDÌ 27 SETTEMBRE 2018, 11:52, IN TERRIS


TORINO

Riapre la Cappella della Sindone

A 21 anni dall'incendio, il capolavoro barocco di Guarini torna ad essere visitabile al pubblico

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La Cappella Guarini
La Cappella Guarini
L'

11 aprile del 1997 la Cappella che custodiva la Sacra Sindone, realizzata dall'abate Guarino Guarini, veniva quasi completamente distrutta da un incendio. Le fiamme devastarono l'opera barocca del Seicento nel Duomo di Torino realizzata proprio per ospitare la Sindone che fino ad allora era stata conservata a Chambery. Ventun'anni dopo quell'incendio, la Cappella torna ad essere visitabile al pubblico. Alla cerimonia di riapertura hanno partecipato il ministro dei Beni Culturali, Alberto Bonisoli, l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, la prima cittadina, Chiara Appendino e la direttrice dei Musei Reali, Enrica Pagella. Da domani, la Cappella di Guarini entrerà a far parte della visita guidata dell'importante polo museale. 


Le parole del vescovo

Monsignor Nosiglia, arcivescovo di Torino, ha ricordato come lo avessero colpito le immagini del suo predecessore, il cardinale Giovanni Saldarini, nell'edificio semidistrutto dalle fiamme. "Sono tornato - ha detto il presule - molte volte col pensiero a quella fotografia: l’incendio della cattedrale è, per il suo vescovo, l’impensabile che accade, il male impossibile che si manifesta. Anche a causa di quella foto, da Custode della Sindone ho voluto fare tutto quanto era in mio potere per custodire e dare sicurezza a codesto patrimonio unico al mondo. E dunque sono felice e onorato di essere qui, a veder restituita alla città, e al mondo, la Cappella quasi interamente restaurata dopo 21 anni di lavoro difficile, di sfide all’intelligenza e alla tecnologia". Monsignor Nosiglia ha voluto ringraziare "tutti quelli che hanno consentito di giungere con il loro intenso e competente impegno alla attuale riapertura al pubblico di questo gioiello dell’architettura barocca e della religiosità torinese, riconosciuto dall’Unesco patrimonio dell’umanità". 


L'orgoglio del ministro

Il ministro Alberto Bonisoli non ha nascosto l'orgoglio per questa riapertura. "Ogni mattina - ha rivelato l'esponente del governo Conte - ricevo la rassegna stampa e da diverse settimane, ogni giorno, c’è un articolo che prepara a questa giornata. Tutto il mondo sa che oggi a Torino succede qualcosa di straordinario. Stiamo per restituire un bene di alto valore alla città, qualcosa di cui essere fieri”. Un successo reso possibile, secondo il ministro, dall"’azione continua di centinaia di restauratori, operai, artigiani, storici dell’arte: un mondo di esperti dei beni culturali che ruota intorno al ministero. Si tratta di un’operazione difficile, per farlo ci vuole una grande passione per la cultura”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Persecuzione dei cristiani nel mondo
AIUTO ALLA CHIESA CHE SOFFRE

Forum: "La persecuzione anticristiana nel mondo"

Il rapporto di Acs sarà presentato il 24 ottobre nella basilica capitolina di San Bartolomeo all’Isola
La scuola Giovanni Battista Pirelli di Milano, dove è avvenuto l'incidente
L'INCIDENTE

Tragedia a Milano, precipita bambino in una scuola

Il piccolo è ricoverato in condizioni gravissime
Giulia Lazzari, Roberto Lo Coco e la loro bimba
ADRIA

Morta la giovane mamma strangolata dal marito

La 23enne Giulia Lazzari, madre di una bimba di 4, era stata aggredita l'8 ottobre scorso
Un senza tetto
PADOVA

Domani la “Notte dei senza dimora”

Per sensibilizzare su povertà e marginalità con proposte, animazioni e incontri
A destra, Daniele Belardinelli, il tifoso del Varese ucciso dopo la partita Inter-Napoli il 26 dicembre 2018
STADIO E VIOLENZA

Arrestato l'ultrà che, il giorno dopo Natale, investì un tifoso con un suv

Legato a clan della camorra, il napoletano Manduca è stato incastrato da alcuni video
Buca stradale
OPERAZIONE

Arrestati funzionari Anas e imprenditori siciliani

Portati alla luce "rodati meccanismi corruttivi" all'interno dell'Anas di Catania
Inps

Così è

E'successo proprio in questi giorni ed è capitato anche a me. Sono stati arrestati alcuni malfattori che...
A sinistra, migranti diretti verso l'Europa; a destra, le bare delle prime vittime recuperate nel naufragio avvenuto nella notte tra il 6 e il 7 ottobre - Foto © Repubblica
MAR MEDITERRANEO

Si rinnova lo strazio di Lampedusa: sette corpi recuperati

Tra loro una mamma con il proprio figlio. Sul barchino erano in cinquanta
Guantoni da boxe
IL DRAMMA

Da Schaaf a Day: quando la tragedia è sul ring

Dalla morte dell'americano contro Primo Carnera fino al dramma di Chicago: quasi un secolo di interrogativi
Boris Johnson
REGNO UNITO

Brexit, Johnson strappa l'accordo a Bruxelles

Intesa ottenuta, rivisto il backstop ma il Dup si oppone: il voto in Parlamento è un'incognita
Foto di repertorio
EMERGENZA GIOVANI

WhatsApp, così in chat i ragazzini diventavano mostri

Video pedo-pornografici, Isis e insulti ai malati. Perquisizioni in tutta Italia
Prigione italiana - Foto © The Guardian

Carcere, sei guardie accusate di violenza e torture

Contestato il reato di tortura. Si cercano responsabili ed episodi analoghi