SABATO 01 AGOSTO 2015, 004:30, IN TERRIS

PRESIDENTE DELLA CARITAS ASIA: "GIAPPONE COSTRUISCA LA PACE CON LO SVILUPPO, NON CON LE ARMI"

Il vescovo di Niigata riflette sulla pace in vista dei dieci giorni in cui la Chiesa nipponica commemora le stragi di Hiroshima e Nagasaki

REDAZIONE
PRESIDENTE DELLA CARITAS ASIA:
PRESIDENTE DELLA CARITAS ASIA: "GIAPPONE COSTRUISCA LA PACE CON LO SVILUPPO, NON CON LE ARMI"
Il mese di agosto per i giapponesi è il periodo di incontri e riflessioni sulla pace. Il 6 agosto del 1945 la città di Hiroshima venne colpita dalla prima bomba atomica. Nagasaki fu colpita il 9 agosto. Il 15 dello stesso mese, il Giappone decise di arrendersi senza condizioni agli alleati, segnando la fine del secondo conflitto mondiale. Nel 1981, dopo l’appello per la Pace di Hiroshima fatto da Giovanni Paolo II, la Chiesa cattolica giapponese decise di indire un periodo di 10 giorni, dal 6 al 15 agosto appunto, da dedicare alla preghiera per la pace.

Il 2015 è il settantesimo anniversario della fine della guerra: tutti i vescovi cristiani (cattolici e anglicani) si riuniranno per pregare insieme nella cattedrale cattolica di Hiroshima il prossimo 5 agosto. Ogni diocesi organizza poi attività e manifestazioni per la pace. La diocesi di Niigata riserva l'ultima domenica di luglio alla riflessione sulla pace. Il presidente di Caritas Asia, nonché vescovo di Niigata racconta quello che è successo domenica nella sua diocesi: "Ho celebrato la messa per la pace nella cattedrale. Purtroppo il caldo era terribile, e non molte persone si sono unite a noi per la celebrazione. Tuttavia vi erano più di 30 fedeli, intenti a pregare insieme. L’attuale governo giapponese, guidato dal signor Shinzo Abe del Partito liberal-democratico, sta cercando di introdurre delle serie modifiche alle politiche di sicurezza nazionale. Nonostante la forte opposizione della società civile, il premier Abe è determinato a far passare il decreto. Il suo Partito ha la maggioranza in entrambe le Camere. È chiaro che noi riconosciamo il diritto sovrano di una nazione a difendersi da ogni minaccia militare che provenga dal di fuori dei confini. Tuttavia, basandosi sull’esperienza storica dell’aggressione militare giapponese prima del secondo conflitto mondiale, l’attuale Costituzione giapponese proibisce al governo di esercitare il potere militare fuori dal Giappone".

Il presule ricorda che la risposta dei cristiana alle mosse del governa sono espresse nel "Messaggio della Conferenza Episcopale per il 70mo Anniversario della fine della II Guerra Mondiale", affermando che "il Giappone deve intraprendere una politica di contributo attivo alla pace in modo da rispondere alle aspettative delle altre nazioni come si conviene a un gigante economico. I cambiamenti della politica pacifista e la nuova legge rifletto i cambiamenti in corso e daranno al governo lo strumento necessario per fare la propria parte nel garantire alla pace mondiale. Credo che questo contributo allo sviluppo – che porta al pieno rispetto e alla realizzazione della dignità umana – sarebbe molto apprezzato e rispettato dalla comunità internazionale".

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce
Polizia
OSTIA

Arrestati ex dirigente del Municipio e due imprenditori

Accusati di corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito
MEDICI E VETERINARI

Nuovo sciopero a febbraio

Fermi i giorni 8 e 9. Sindacati: "La sanità pubblica è in emergenza"
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Nessun favoritismo, non mi dimetto"

Il sottosegretario ospite a 'Otto e mezzo'. Scontro con Travaglio: "Fossi stata uomo non mi avrebbe tratta...
Andrea La Rosa
ANDREA LA ROSA

Ex calciatore ucciso: fermati madre e figlio

Il corpo era nel bagagliaio dell’auto guidata da Antonietta Biancaniello