MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2015, 002:00, IN TERRIS

#PRAYINGFORFATHERMOURAD, "AIUTO ALLA CHIESA CHE SOFFRE" LANCIA UNA CAMPAGNA PER PREGARE PER IL RELIGIOSO

Il sacerdote è stato rapito lo scorso 21 maggio in Siria

MILENA CASTIGLI
#PRAYINGFORFATHERMOURAD,
#PRAYINGFORFATHERMOURAD, "AIUTO ALLA CHIESA CHE SOFFRE" LANCIA UNA CAMPAGNA PER PREGARE PER IL RELIGIOSO
Ad un mese dal rapimento di padre Jacques Mourad - il sacerdote prelevato, lo scorso 21 maggio, a Qaryatayn (in Siria) insieme ad un suo collaboratore - Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs) lancia una campagna internazionale per invitare tutti a pregare per il religioso, per i cristiani perseguitati nel mondo e per il popolo della Siria. L’appello sarà diffuso attraverso i 21 uffici dell’organizzazione sui media e social utilizzando l’hashtag: #PrayingForFatherMourad.

Secondo le ricostruzioni, il rapimento dei due religiosi è stato realizzato da uomini armati giunti in moto al monastero. I sequestratori hanno costretto padre Jacques a mettersi alla guida della propria auto e, sotto la minaccia delle armi, gli hanno imposto di dirigersi verso una destinazione sconosciuta. Fonti locali hanno ipotozzato che dietro il rapimento ci fossero i gruppi salafiti presenti nella zona. Attualmente, però, nessuna frangia islamista ha rivendicato il rapimento, né ci sono notizie sui due ostaggi.

Da Deir Mar Musa, monastero a nord di Damasco (fondato da padre Dall’Oglio), la comunità di Padre Jacques accoglie con gioia l’iniziativa di supplica. “Le vostre preghiere sono importanti - afferma padre Youssef - per padre Mourad e per i cristiani di Siria, ma anche per i tanti musulmani che rappresentano la prima vittima del fondamentalismo. Era molto rispettato da imam e sceicchi. Nel monastero di Sant’Elia ha accolto più di 50 famiglie musulmane, con oltre 100 bimbi”. Secondo il responsabile di Acs per il Medio Oriente, padre Andrzej Halemba, padre Jacques ha aiutato i siriani di ogni fede senza porre distinzioni di credo.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015
Luigi Di Maio
FESTIVITÀ

Negozi chiusi a Natale,
Di Maio: "Famiglie più felici"

Il candidato premier torna sulla proposta di legge di Dell'Orco: "Tutti hanno diritto al riposo"
Incendio alla Grenfell Tower di Londra
INCENDIO ALLA GRENFELL TOWER

Al via inchiesta a 6 mesi dalla strage

Il 14 giugno, 71 persone sono morte nel rogo divampato nell'edificio popolare di 24 piani
Uno scatto della mostra
FOTOGRAFIA

Il Salento di inizio '900 negli scatti di Palumbo

Al Museo delle Arti e delle Tradizioni Popolari di Roma la mostra "Visioni del Sud"
Incendi in California
INCENDI IN CALIFORNIA

In fiamme un'area più grande di New York

L'incendio, ormai esteso per circa 700 chilometri quadrati, è divampato lo scorso 4 dicembre
L'intervento dei Vigili del Fuoco al Port Authority Bus Terminal di New York
VIDEO

Il momento dell'esplosione al Port Authority di New York

Le immagini della deflagrazione riprese dalle telecamere di sicurezza del tunnel