VENERDÌ 31 LUGLIO 2015, 005:30, IN TERRIS

"PERSEGUITATI", IL DOSSIER DENUNCIA DELLA CARITAS: "OLTRE 100 MILIONI I CRISTIANI VITTIME DI VIOLENZE NEL MONDO"

Molto spesso sono vittime di persecuzioni e discriminazioni messe in atto da regimi totalitari o adepti di altre religioni

AUTORE OSPITE
"PERSEGUITATI", IL DOSSIER DENUNCIA DELLA CARITAS: "OLTRE 100 MILIONI I CRISTIANI VITTIME DI VIOLENZE NEL MONDO"
"Perseguitati", così si intitola il nuovo dossier della Caritas che denuncia come  oltre 100 milioni di cristiani nel mondo siano vittime di discriminazioni, persecuzioni e violenze messe in atto da regimi totalitari o adepti di altre religioni. Un dossier che ha un duplice obiettivo, spiega la Caritas: "fare luce sulle cause di questa persecuzione dei cristiani nel mondo tenendo conto delle variabili economiche, culturali e geopolitiche dei singoli paesi coinvolti, e, al tempo stesso, dare voce alle testimonianze silenziose dei tanti cristiani che continuano a custodire la fede a rischio della propria vita".

Diversi i paesi in cui i cristiani non hanno vita facile. "Solo in Corea del Nord ci sono tra 50 e 70mila cristiani in campi di detenzione - spiega il rapporto -. Poi ci sono la Somalia, l'Iraq, la Siria, l'Afghanistan, il Sudan e l'Iran, dove i cristiani sono perseguitati con più intensità. Da novembre 2013 al 31 ottobre 2014, si calcola che i cristiani uccisi per ragioni strettamente legate alla loro fede sono stati 4.344, mentre le chiese attaccate per la stessa ragione sono state 1.062".

Una "barbarie", spiega la Caritas, che colpisce anche altre minoranze religiose ed etniche e che rivela un "preoccupante aumento dell'intolleranza", non solo in Medio Oriente. "Un anno fa, a luglio 2014 - aggiunge il rapporto -, gli uomini dell'Isis irruppero a Mossul e iniziò un esodo che in poche settimane ha portato più di un milione di persone a rifugiarsi nella regione irachena del Kurdistan, cristiani, yazidi e altre minoranze, accolte in particolare nella regione di Erbil, Dohuk e Zakho. La situazione si è ulteriormente aggravata con nuove ondate di sfollati verso la regione del Kurdistan".

Pronto l'intervento della Chiesa locale che, secondo don Francesco Soddu, direttore di Caritas Italiana "si e' subito mobilitata dando accoglienza nei cortili, nelle chiese e in ogni spazio disponibile", ma anche l'aiuto della Caritas non si e' fatto attendere. "L'impegno di Caritas Italiana si e' concentrato su progetti di assistenza nelle diocesi di Erbil e Dohuk - spiega il dossier - con un grande programma di gemellaggi per oltre un milione di euro a favore di 13 mila famiglie di cristiani e della minoranza degli yazidi, costrette a fuggire dai loro luoghi di residenza. Dal 2003 a oggi il sostegno economico di Caritas Italiana ai progetti di Caritas Iraq e della rete delle organizzazioni collegate alla Chiesa locale e' stato di 3,3 milioni di euro".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti