GIOVEDÌ 21 MARZO 2019, 16:08, IN TERRIS


VATICANO

Papa: "L'assistenza sanitaria sia garantita a tutti"

Il Pontefice ha incontrato i membri della Federazione italiana medici pediatrici

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Carezza del Papa a una giovane malata
Carezza del Papa a una giovane malata
"P

ossiate sempre operare con serietà e dedizione facendovi promotori di una cultura e di una sanità solidali e inclusive". Questo l'appello rivolto da Papa Francesco ai membri della Federazione italiana medici pediatrici, ricevuti oggi in udienza nella Sala dei Papi del Palazzo apostolico. Il Santo Padre ha consegnato il testo in questione, mentre nel corso dell'incontro ha preferito parlare a braccio.


No alle cure solo "a chi se le può permettere"

"Nel nostro tempo, infatti, sempre più spesso la prevenzione e le cure diventano - ha sottolineato Francesco - appannaggio di chi gode di un certo tenore di vita, e quindi se lo può permettere. Vi incoraggio ad adoperarvi perchè questa diseguaglianza non venga a sommarsi alle tante che già affliggono i più deboli, ma il sistema sanitario assicuri a tutti assistenza e prevenzione, come diritti della persona. Proprio l'attenzione alle persone, infatti, insieme alla competenza scientifica, è una caratteristica essenziale della vostra professionalita', della quale è parte integrante anche la capacità di ascoltare, di comprendere e di ispirare fiducia".


Stili di vita rispettosi dell'organismo

L'educazione sanitaria passa per il lavoro di tutti. "Nel nostro tempo, dove le tante comodità e gli sviluppi tecnologici e sociali si pagano con un impatto sempre più invasivo sulle dinamiche naturali del corpo umano, diventa urgente attuare un serio programma di educazione alla salute e a stili di vita rispettosi dell'organismo, così che il progresso non vada a scapito della persona", ha riflettuto Francesco. "L'età della quale vi occupate, dalla nascita fino all'adolescenza, è senza dubbio - ha scritto Francesco - quella più evolutiva della vita umana, ed esige una conoscenza globale sul corpo umano e le sue patologie. Si può trattare di comprendere e gestire problemi cardiocircolatori in un bambino appena nato, o dell'apparato digerente in un bambino di dieci anni, o questioni fisiche e psichiche legate alla pubertà, e così via. Questa gamma molto ampia di competenze esige sia un'approfondita formazione di base, sia una costante attività di aggiornamento".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NERA

Calabria: duplice omicidio a Corigliano Rossano

Sul delitto indaga Eugenio Facciola, Procuratore di Castrovillari
Baby gang
MONZA E BRIANZA

Sgominata baby gang: rapinavano i compagni di scuola

Contesti familiari problematici, sui social si ritraevano con pistole e passamontagna
INDAGINE

Foggia: operazione "Madrepatria", un sindaco ai domiciliari

La pubblica accusa ipotizza gravi reati, tra questi la corruzione
Stress da caldo nelle piante
TROPICALIZZAZIONE

Coldiretti: "Troppo caldo, a rischio ortaggi e frutta"

"Oltre 14 miliardi di euro di costi in perdite e danni in un decennio"
Sostanze stupefacenti
SICILIA

Maxi operazione antidroga a Enna

Azzerata l'attività di spaccio in Piazza Armerina con decine di arresti

Due modi di vedere

Non si placa la polemica tra il ministro Salvini ed il Ministro Toninelli. I due governanti hanno visioni totalmente...
Giovani universitari - foto di repertorio
ROMA

A scuola di politica nella diocesi del Papa

Da giovedì a sabato la “Summer School” del Vicariato di Roma. La “lectio magistralis” sarà...
Una tartaruga caretta caretta
BIODIVERSITÀ A RISCHIO

Una specie su quattro a rischio estinzione

Si allunga la lista rossa delle biodiversità minacciate. I pericoli per la flora e la fauna in Italia