MERCOLEDÌ 19 AGOSTO 2015, 005:00, IN TERRIS

PAKISTAN, NEGATA LA MESSA IN CARCERE AI PRIGIONIERI CRISTIANI

Attivisti della Ong Peace for Nation International si rivolgono al tribunale di Faisalabad

MILENA CASTIGLI
PAKISTAN, NEGATA LA MESSA IN CARCERE AI PRIGIONIERI CRISTIANI
PAKISTAN, NEGATA LA MESSA IN CARCERE AI PRIGIONIERI CRISTIANI
L’amministrazione del carcere centrale di Faisalabad (provincia del Punjab, in Pakistan) ha deciso di interrompere le messe domenicali per i detenuti di fede cristiana. Il sovrintendente del carcere centrale ha motivato la decisione adducendo problemi di sicurezza e complicazioni legate allo spaccio di droga tra i prigionieri. Organizzazioni di attivisti hanno presentato un reclamo durante una seduta del Tribunale di Faisalabad nel quale hanno chiesto il rispetto del diritto di culto garantito a tutti dalla carta fondamentale del Paese.

Il giudice del Tribunale ha respinto la motivazione presentata dall’amministrazione del centro di detenzione. Davanti alla corte, le autorità penitenziarie hanno però affermato che permetteranno la funzione religiosa se questa sarà autorizzata in via ufficiale da parte dell’Ispettore generale delle prigioni o dal Ministro degli Interni del Paese. Il giudice ha quindi disposto che le parti si rivolgano alle autorità menzionate e ora il caso rimane in attesa di pronuncia.

“Limitare il diritto dei prigionieri cristiani a professare in libertà la propria fede religiosa – spiega Hashmat Barat, avvocato cristiano e direttore della Ong Peace for Nation International (Pni) - è una chiara violazione dell’articolo 20 della Costituzione del Pakistan che afferma che ‘ogni cittadino ha il diritto di professare, praticare e diffondere la propria religione e ogni confessione o gruppo religioso ha il diritto di stabilire, mantenere e gestire le proprie istituzioni’”. L’avvocato non intende arrendersi: “Questo esempio di libertà negata ai prigionieri cristiani aumenta il senso di paura, privazione, pessimismo, insicurezza tra le minoranze, in particolare quella cristiana. Io combatterò – promette - affinché vengano rispettati i diritti dei detenuti cristiani rinchiusi nel carcere centrale di Faisalabad fino a quando non sarà fatta giustizia”.

Secondo la testimonianza diretta di padre Khalid Rashid Asi in Pakistan “La libertà religiosa viene violata di frequente e le discriminazioni basate sulla fede impediscono agli individui di godere appieno dei propri diritti umani. Quando il governo nega la libertà di culto, la conseguenza più ovvia è che aumentano i reclami da parte dei gruppi che subiscono limitazioni. La mancanza di libertà religiosa contribuisce anche ad aumentare il livello di violenza in ambito sociale, economico e abitativo”. “Il governo – prosegue - deve favorire un clima di tolleranza e rispetto delle minoranze e assicurare attraverso le leggi presenti che i diritti dei gruppi minoritari siano protetti. Il governo deve permettere ai detenuti cristiani di celebrare la loro Santa Messa” conclude.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini