Nel Cortile di San Damaso arriva il “Treno dei bambini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:37

Sono stati ricevuti questa mattina da Papa Francesco, nel Cortile di San Damaso, i 400 piccoli che hanno partecipato alla settima edizione del Treno (e nave) dei bambini dal tema “Un ponte d'oro in un mare di luce”. 

Chi ha partecipato all'iniziativa

Sul Frecciarossa 1000 di Trenitalia hanno viaggiato bambini provenienti da tre scuole di Genova che hanno subito fortemente l'impatto del crollo del Ponte Morandi del 14 agosto 2018; alcuni bimbi provenienti dai paesi del nord della Sardegna colpiti dall'alluvione del 2013, che sono arrivati a Civitavecchia a bordo della nave Moby Tommy. Prima di arrivare in Vaticano, il treno ha fato tappa anche alla stazione Roma Termini per far salire a bordo un gruppo di piccoli provenienti da Napoli, della scuola Vela Mascalzone Latino, voluta e fondata dall'armatore Vincenzo Onorato per offrire un aiuto concreto ai ragazzi dei quartieri più degradati e complessi della città.

L'incontro con il Pontefice

I bambini hanno incontrato Papa Francesco nel Cortile di San Damaso e hanno raccontato l'impatto e le conseguenze delle tragedie che li hanno toccati in prima persona. Gli organizzatori hanno dichiarato a Vatican News che il tema dell'iniziativa “rappresenta proprio la necessità di abbattere ogni muro, per costruire invece passerelle d'amore, ponti resistenti a tutte le alluvioni e crolli che feriscono il quotidiano dei bambini”.  

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.