GIOVEDÌ 16 LUGLIO 2015, 009:07, IN TERRIS

MONS. FISICHELLA: "LAUDATO SI" ENTRA NEL QUOTIDIANO DI OGNUNO

Un incontro sull'enciclica del papa organizzato a Palazzo Maffei Marescotti con la presidente della Camera Boldrini

REDAZIONE
MONS. FISICHELLA:
MONS. FISICHELLA: "LAUDATO SI" ENTRA NEL QUOTIDIANO DI OGNUNO
L'enciclica di Papa Francesco "Laudato Sì" entra direttamente "nel merito della vita quotidiana delle persone, che non permette di assumere scusanti né attenuanti per il mancato rispetto nei confronti della natura e che impone un serio esame di coscienza per ripensare lo stile di vita necessario per guardare al futuro con speranza". E' quanto afferma monsignor Rino Fisichella, presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, all'incontro sulla nuova enciclica svoltosi a Roma a Palazzo Maffei Marescotti, dove era presente anche la presidente della Camera Laura Boldrini.

"L'obiettivo di fondo che si coglie, -sottolinea il vescovo- sembra essere proprio questo: il desiderio di incutere speranza per il futuro. Papa Francesco più volte è ritornato su questo tema; le parole "Non lasciamoci rubare la speranza" sono una eco costante nel suo insegnamento. Si tratta di una speranza pensata e vissuta sotto lo sguardo carico di quella peculiare certezza che proviene dalla fede e che permette di andare oltre i limiti e le contraddizioni dei nostri giorni per farsi carico del futuro dell'umanità e del creato".

Fisichella sottolinea che il Papa "Non tergiversa nel chiarificare subito quanto la tematica ecologica sia un contenuto prettamente connesso con la fede e, pertanto, richieda un intervento specifico da parte del vescovo di Roma. Si ritrova, infatti, una connessione importante tra ecologia ed etica, stile di vita dei credenti e formazione della coscienza, impegno per l'unità del genere umano e critica verso ogni forma di povertà causata dall'individualismo sprezzante di chi intende porre come primato il solo interesse economico. Insomma, le pagine di questa enciclica sono a pieno titolo nel solco della dottrina sociale della Chiesa così come è stata pensata e costruita nel corso degli ultimi due secoli. Se si vuole, ciò che viene inteso da papa Francesco è il tema dell'identità a cui nessuno può sfuggire".

Concludendo il suo discorso, il presidente del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, avverte che "Il tema dell'identità non può lasciare indifferenti in un periodo come il nostro che vede in atto una massiccia confusione in proposito. Tolta l'identità, infatti, si perde la relazione con se stessi, con gli altri e con il creato perché manca l'essenza stessa della relazione. Non ci si può nascondere che alcune tendenze culturali odierne sono sopraffatte dall'ansia di uniformare tutto".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"