MARTEDÌ 20 SETTEMBRE 2016, 009:57, IN TERRIS

MESSICO, DUE SACERDOTI SEQUESTRATI E UCCISI A POZA RICA

La forte presenza delle forze armate a Veracruz era stata decisa dal governo messicano

EDITH DRISCOLL
MESSICO, DUE SACERDOTI SEQUESTRATI E UCCISI A POZA RICA
MESSICO, DUE SACERDOTI SEQUESTRATI E UCCISI A POZA RICA
Due sacerdoti cattolici - Alejo Nabor Jiménez e José Alfredo Juárez - sono stati uccisi ieri nella cittadina di Poza Rica, Veracruz, Messico. Entrembi i religiosi sono stati sequestrati - insieme al loro autista- mentre si trovavano nella loro chiese e, dopo poche ore, i loro corpi senza vita sono stati trovati in un fosso, con evidenti segni di violenza. Il terzo uomo, fortunatamente,è risucito a scappare e denunciare l'accaduto alla polizia.

Per la modalità e la rapidità con la quale i due sacerdoti sono stati uccisi, la polizia ritiene che, con molta probabilità, potrebbe trattarsi di un'azione della criminalità organizzata locale. In particolare, gli investigatori temono che l'omicidio possa essere un messaggio indirizzato all'esercito messicano, che da pochi giorni ha iniziato a controllare la zona di Poza Rica.

Di tutt'altro avviso Padre Juan Jaimes, amico e sacerdote nella stessa parrocchia delle due vittime. Secondo il religioso, infatti, l'omicidio è stato consumato per una rapina e i due sacerdoti non sarebbero che altre due ulteriori vittime delle tante che sono state uccise in queste settimane.

La forte presenza delle forze armate a Veracruz era stata decisa dal governo messicano perché, proprio nella zona dell'omicidio, da mesi sono stati conumate molte violenze e aggressioni.

La Chiesa messicana ha espresso il suo cordoglio e la vicinanza alle famiglie delle vittime, esprimendo la speranza che i responsabili siano affidati al più presto alla giustizia.

 

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Carabinieri a un posto di blocco
SIRACUSA

Minorenne incinta faceva da corriere della droga

I provvedimenti cautelari hanno riguardato dieci persone
Un frame del film
CINEMA

"Augustine", la vita di Sant'Agostino diventa un film

Grande produzione internazionale tra Algeria e Tunisia diretta da Samir Seif
La bandiera olimpica
OLIMPIADI INVERNALI

Cio: "Le due Coree sfileranno sotto un'unica bandiera"

Ratificato a Losanna l'accordo stipulato tra Seul e Pyongyang per i Giochi di Pyeongchang
Il sindaco di Cerignola, Franco Metta
CERIGNOLA

Il Sindaco ai malavitosi: "Siete quattro vigliacchi"

Su Facebook la video-denuncia: "Non vi lasceremo questa città, combatteremo fino alla fine"
Olimpiadi 2018 in Corea del Sud
OLIMPIADI 2018

La Corea del Nord cancella i sopralluoghi al Sud

Kim Jong-un annuncia una parata militare l'8 febbraio
Il cantante Bob Dylan
TOUR ITALIANO

Dylan annuncia tre nuove date dopo il tutto esaurito

Genova, Jesolo e Verona le tappe. Biglietti già in vendita
La linea 80 di Milano
MILANO

Aggredito sul bus da adolescenti, reagisce e ne accoltella uno

Il ferito, un 17enne, non è in pericolo di vita
Un particolare dell'arazzo di Bayeux
ELISEO

Dopo 950 anni l'arazzo di Bayeux potrebbe lasciare la Francia

Ritrae la Battaglia di Hastings e racconta la conquista normanna dell'Inghilterra
Un messaggio di posta certificata (Pec)
CODICE DELLA STRADA

Novità: le multe arriveranno via mail

Qualora non fosse possibili, arriverà per posta ordinaria
Grillo e Di Maio
GRILLO - DI MAIO

Appello ai gruppi in caso di scofitta alle elezioni

Il candidato premier del M5S: "No a spartizioni di poltrone o di potere, ma soluzioni concrete ai problemi del Paese"
L'hot spot di Lampedusa
LAMPEDUSA

Migranti: sassaiola contro le forze ordine

Ferito un carabiniere alla testa
Eugenio Scalfari e Carlo De Benedetti

La 'Repubblica' degli stracci

Volano gli stracci tra il fondatore Eugenio Scalfari e l’ex editore Carlo De Benedetti del quotidiano...