SABATO 16 MAGGIO 2015, 005:30, IN TERRIS

L'AMBASCIATORE D'ISRAELE A MESSA CON ABU MAZEN

Domenica Papa Francesco celebrerà le canonizzazioni in piazza S. Pietro

REDAZIONE
L'AMBASCIATORE D'ISRAELE A MESSA CON ABU MAZEN
L'AMBASCIATORE D'ISRAELE A MESSA CON ABU MAZEN
Sara presente anche l'ambasciatore israeliano presso la Santa Sede Zion Evrony, accompagnato dalla consorte e dal seguito, alla messa presieduta domenica da Papa Francesco in piazza S. Pietro per le canonizzazioni di quattro suore, tra cui le prime due sante palestinesi dell'epoca moderna. Inoltre, alla celebrazione sarà presente anche il presidente palestinese Abu Mazen, da ieri in Italia, che sarà ricevuto nella mattina di oggi dal Santo Padre.

Giungeranno oltre 2000 persone dalla Terra Santa, guidate dal Patriarca latino di Gerusalemme Fouad Twal, per la canonizzazione di Maria Alfonsina Danil Ghattas e Maria di Gesù crocifisso, entrambe originarie della terra di Gesù. Le due religiose saranno proclamate sante insieme alle beate Giovanna Emilia di Villenueve e Maria Cristina dell'Immacolata Concezione.  Sul sagrato della basilica vaticana l'Italia sarà rappresentata dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti, la Francia dal Ministro degli Interni Bernard Cazeneuve e la Giordania dall'ambasciatore Makram Queisi.

Ieri si è svolto un briefing nella Sala Stampa della Santa Sede per presentare le figure delle due suore palestinesi. In una terra dove "siamo circondati dalla guerra e dalla morte", Dio ci manda "due donne sante a guidarci" e il Papa, nell'Anno della Vita Consacrata e nel mese dedicato alla Vergine Maria, ci propone queste due figure femminili che "ci chiamano a pregare affinché Dio renda i cuori, le menti e le anime più miti". Con queste parole padre Rifat Bader, direttore del Centro cattolico per gli studi e i media di Amman, in Giordania, ha presentato suor Maria Alfonsina Danil Ghattas, fondatrice della Congregazione delle Suore del Rosario di Gerusalemme, vissuta a cavallo tra il XIX e il XX secolo, e suor Maria di Gesù Crocifisso, Carmelitana Scalza, vissuta nella seconda metà del XIX secolo. Delle prime due sante palestinesi dell'epoca moderna padre Bader ha sottolineato che sono, al contempo, due sante arabe. Per la loro intercessione sono guariti un ingegnere di Galilea e un bambino siciliano. Il giorno successivo, lunedì, il Patriarca Twal presiederà una Messa di ringraziamento, in lingua araba, nella Basilica romana di Santa Maria Maggiore.

Padre Lombardi, portavoce dello Stato Vaticano, ha precisato che la recente intesa sull'Accordo globale tra Santa Sede e Stato di Palestina (carta ancora da firmare dalle rispettive autorità), e le canonizzazioni che si celebreranno domenica "sono indipendenti" e, per tanto, i due eventi non possono essere messi in relazione. Il rito di domenica sarà seguito via satellite anche in diverse località della Palestina, dove i cristiani sono circa il 2% della società.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau