LUNEDÌ 29 OTTOBRE 2018, 10:39, IN TERRIS

ABU DHABI

La prima volta di un ministro israeliano in moschea

Miri Regev, titolare del dicastero per Cultura e Sport, ha firmato il libro dei visitatori in ebraico

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il ministro Miri Regev ad Abu Dhabi
Il ministro Miri Regev ad Abu Dhabi
M

iri Regev, ministro della Cultura e dello Sport del governo israeliano, durante la sua visita ufficiale ad Abu Dhabi, ha fatto tappa anche alla Gran Moschea dello Sceicco Zayed. Si tratta di un'occasione storica: è la prima volta che un membro del governo israeliano si reca in via ufficiale in quella che è la terza moschea più grande del mondo, subito dopo quelle di La Mecca e di Medina.


L'armonia religiosa grazie allo sport

L'esponente del Likud si è presentata nell'edificio di culto indossando abiti arabi tradizionali ed ha firmato il libro degli ospiti in lingua ebraica. La visita ufficiale del ministro ad Abu Dhabi, organizzata per accompagnare la squadra di judo israeliana al Grand Slam 2018, si sta rivelando un evento senza precedenti dalla portata storica: intanto perchè coincide con la partecipazione d'Israele  in una competizione sportiva che si svolge nel Paese del Golfo sotto la propria bandiera nazionale. Tra le tante novità che arrivano da Abu Dhabi, anche la prima volta in cui l'inno israeliano è stato suonato durante una premiazione di un'atleta. In appena un anno è cambiato moltissimo: nell'edizione del 2017 i judoki israeliani erano stati costretti a partecipare sotto le insegne dell'International Judo Federation e quando Tal Fliker, stella di Herzliya, aveva conquistato l'oro, sul podio non era stato trasmesso l'inno del suo Paese. Un episodio che aveva fatto scalpore anche perchè la medaglia d'oro aveva reagito con orgoglio a quell'ingiustizia, intonando le note del suo inno da solo. 


La fratellanza

La visita alla moschea dell'esponente del governo Netanyahu testimonia il nuovo clima che si è venuto a creare tra Gerusalemme e Dubai. Un altro aspetto che emerge è quello della convivenza pacifica sul piano religioso. Infatti, Miri Regev ha dichiarato: "Per loro era molto importante che io visitassi questo luogo santo. Ho lasciato un ricordo nel libro dei visitatori della moschea in ebraico. Volevo mostrare la fratellanza tra musulmani ed ebrei nel dare una mano al mondo."

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ANTISEMITISMO

"Qui ebrei" scritta choc sulla casa di un'ex deportata

A pochi giorni dal 70esimo anniversario dalla liberazione dei lager ancora un gesto antisemita
GERMANIA

Sparatoria a Rot am See, 6 morti

Tragedia in una piccola città tedesca, dove un uomo armato ha aperto il fuoco in un edificio. Preso il killer
USA

Houston, esplosione in un palazzo

Ancora non è noto se ci siano vittime o feriti, così come sono ignote le cause dell'esplosione
PARLAMENTO EUROPEO

"Serve una task force Ue contro la tratta"

A Bruxelles, nella giornata di approfodimento sulla prostituzione coatta e il traffico di esseri umani, l'appello di don Aldo...
Locuste in Africa
KENYA, ETIOPIA E SOMALIA

Emergenza locuste in Africa: milioni di bimbi rischiano la fame

Save the Children: "In un giorno possono mangiare la stessa quantità di cibo di 90 mln di persone"
EMERGENZA SALUTE

Coronavirus, la Cina blocca i trasporti pubblici

Sono oltre 40 milioni i cittadini coinvolti. Chiusa parte della Muraglia cinese
SAN FRANCESCO DI SALES

"Le menzogne spogliano l'uomo di dignità"

Nel messaggio per la 54° Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, il Papa mette in guardia dalla "falsificazione...
Maltrattamenti in asilo - immagine di repertorio
ROMA

Maltrattavano bimbi, arrestate due maestre

Gli episodi di violenza in una scuola dell'infanzia alle porte della Capitale
ECOMUSEO

A lezione dalle pecore delle Langhe

Dalla cardatura della lana alla lavorazione del formaggio, a Paroldo (Cuneo) un'esposizione permanente sulle antiche...
GOVERNO

Si avvicina il voto regionale: oggi ultimo giorno di campagna elettorale

Dalle elezioni in Emilia e Calabria, alle sardine in piazza a Bibbiano: cosa succede tra maggioranza e opposizione
Le perquisizioni
BORGHESIANA | MUNICIPIO IV

Nuova operazione antidroga: 13 arresti tra cui una donna

Trovato in un'abitazione anche un quadro di Scarface incorniciato d'oro
SANTA SEDE

Un ufficio in Vaticano per gli anziani

Al primo summit pastorale sulla terza età, l'annuncio della creazione di un'apposita sezione del Dicastero per i...
Sfruttamento del lavoro nella raccolta delle mele
VERONA

Sfruttavano richiedenti asilo, 3 arresti

Accusati di caporalato nei confronti di una ventina di nordafricani
I danni del sisma del 2016
SISMA 2016

Ricostruzione: "Ampliare le prerogative del commissario"

Lo chiede il Consiglio regionale delle Marche al Governo per snellire i tempi di ripresa