DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019, 12:39, IN TERRIS


ANGELUS

La preghiera del Papa: "Uniamo le forze contro la tratta"

Il Santo Padre fa appello affinché "siano affrontate con decisione le cause di questa piaga". E ricorda: "Fidiamoci di Dio"

REDAZIONE
Il Papa all'Angelus
Il Papa all'Angelus
"I

nsieme contro la tratta, non dimenticare questo. Invita ad unire le forze per vincere questa sfida. Ringrazio tutti coloro che combattono su questo fronte, in particolare tante religiose". Ricorda nuovamente l'importanza della lotta contro il traffico di esseri umani Papa Francesco, al termine del suo Angelus domenicale, facendo appello affinché "siano affrontate con decisione le cause di tale piaga e siano protette le vittime", collaborando tutti "denunciando i casi di sfruttamento e schiavitù di uomini, donne e bambini", traendo la forza per farlo dalla preghiera. Nel corso dell'Angelus, il Santo Padre ha ricordato l'episodio evangelico della chiamata di san Pietro, trovato da Gesù "affaticato e deluso, perché quella notte non avevano pescato nulla". Sorprendendolo, Gesù sale sulla sua barca e lo invita a spingersi più al largo, perché vuole parlare alla gente sulla riva: "Le sue parole riaprono alla fiducia anche il cuore di Simone. Allora Gesù, con un’altra 'mossa' sorprendente, gli dice: 'Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca'".


La pesca

Simone pone "un'obiezione" sulla inutile notte trascorsa a pesca tornando con le reti vuote ma, ispirato dalla presenza di Gesù, getta le reti "sulla sua parola". Questa, ha spiegato il Pontefice, "è la risposta della fede, che anche noi siamo chiamati a dare; è l’atteggiamento di disponibilità che il Signore chiede a tutti i suoi discepoli, soprattutto a quanti hanno compiti di responsabilità nella Chiesa. E l’obbedienza fiduciosa di Pietro genera un risultato prodigioso", una pesca fruttuosa, "miracolosa, segno della potenza della parola di Gesù: quando ci mettiamo con generosità al suo servizio, Egli compie in noi cose grandi. Così agisce con ciascuno di noi: ci chiede di accoglierlo sulla barca della nostra vita, per ripartire con Lui e solcare un nuovo mare, che si rivela carico di sorprese".


Il miracolo più grande

L'invito a uscire "nel mare aperto dell'umanità del nostro tempo" è quello a "essere testimoni di bontà e di misericordia, dà senso nuovo alla nostra esistenza, che rischia spesso di appiattirsi su sé stessa. A volte possiamo rimanere sorpresi e titubanti di fronte alla chiamata che ci rivolge il Maestro divino, e siamo tentati di rifiutarla a motivo della nostra inadeguatezza", come accadde anche a Pietro "dopo quella pesca incredibile: 'Signore, allontanati da me, perché sono un peccatore'". Una preghiera umile, pronunciata in ginocchio "davanti a Colui che ormai riconosce come 'Signore'. E Gesù lo incoraggia... perché Dio, se ci fidiamo di Lui, ci libera dal nostro peccato e ci apre davanti un orizzonte nuovo: collaborare alla sua missione". E il miracolo più grande compiuto da Gesù per Simone e gli altri pescatori "non è tanto la rete piena di pesci, quanto l’averli aiutati a non cadere vittime della delusione e dello scoraggiamento di fronte alle sconfitte. Li ha aperti a diventare annunciatori e testimoni della sua parola e del regno di Dio. E la risposta dei discepoli è stata pronta e totale".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Conferenza Parole Guerriere alla Camera
LA RAI DEL CAMBIAMENTO

Foa: "Valorizzare l'informazione alternativa"

Il presidente del servizio pubblico ha partecipato al seminario del M5s "Parole guerriere"
Migranti minori in Italia
RAPPORTO MINORI MIGRANTI IN ITALIA

Unicef: "Obiettivo 2019, raggiungere 6mila ragazzi"

"Manca il 30% dei fondi necessari per raggiungere questi risultati"
SCUOLA

Studenti in piazza contro il nuovo esame di maturità

Gli alunni: "Bocciamo il governo"
Matteo Messina Denaro
CAMPOBELLO DI MAZARA (TP)

Soldi alla famiglia di Messina Denaro: 3 fermi

Un avviso di garanzia è stato notificato al deputato regionale di Forza Italia Stefano Pellegrino
I manifesti contro Juncker e Soros
PPE

Fidesz di Orban rischia l'espulsione

Non rientra il caso degli attacchi a Juncker da parte del governo ungherese
Gianfranco Duini e la vittima, Claudia Bortolozzo
MARGHERA (VE)

Uomo uccide la moglie, poi si costituisce

Gianfranco Duini, 43enne, ha accoltellato la consorte, Claudia Bortolozzo di 52