LUNEDÌ 11 FEBBRAIO 2019, 10:13, IN TERRIS


REGGIO EMILIA

La Lettera del Vescovo contro le degenerazioni liturgiche

Mons. Camisasca fa alcune precisazioni sulle celebrazioni ai presbiteri della sua diocesi

NICO SPUNTONI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Mons.Massimo Camisasca
Mons.Massimo Camisasca
M

onsignor Massimo Camisasca, Vescovo di Reggio Emilia-Guastalla dal 2012, ha preso carta e penna ed ha scritto una lettera piuttosto eloquente ai presbiteri, diaconi e fedeli della diocesi sulla liturgia. 


L'importanza della liturgia

Nella sua missiva, monsignor Camisasca ha sottolineato l'importanza della liturgia definendola "uno dei beni più grandi che Cristo ha lasciato alla Chiesa". Il Vescovo ha chiamato in causa l'insegnamento del Concilio Vaticano II, ricordando come la "Sacrosanctum Concilium" dedicata alla questione sia stata la prima Costituzione approvata dai Padri nel 1963. Appellandosi ai passaggi di quel testo, monsignor Camisasca ha scritto: "La Liturgia è la nostra partecipazione al dialogo eterno che avviene tra il Padre e il Figlio, nello Spirito. Essa è innanzitutto preghiera di Cristo al Padre, a cui tutti gli uomini nella Chiesa sono chiamati a unirsi, anzi a cui partecipa, in certo modo, tutto l’universo creato". 


L'annuncio

Il Vescovo ha anche annunciato di star lavorando alla stesura di una Lettera Pastorale dedicata proprio a questo tema che dovrebbe uscire alla fine dell'anno in corso o all'inizio del 2020. Il presule ha affermato: "La Liturgia, ben celebrata e vissuta, è il cuore di ogni comunità e di ogni missione, soprattutto è il cuore della carità. Non possiamo amare se il nostro cuore non è rinnovato ogni giorno dall’amore che è Dio". 


L'invito

Da monsignor Camisasca anche un invito ai presbiteri della sua diocesi a rileggere e medirare "in profondità i principali testi del Magistero su questa materia, da 'Sacrosanctum Concilium' alle 'Introduzioni e Rubriche' dei libri liturgici, e considerino così quanto sia fondamentale, per la vita del loro popolo e in obbedienza alla volontà di Cristo che giunge a noi attraverso il Magistero della Chiesa, che la celebrazione della Liturgia non si discosti mai, per nessun motivo, da ciò che Cristo ci ha chiesto nel giorno della nostra ordinazione". Parole che suonano anche come un ammonimento per quei sacerdoti che si rendono responsabili di inaccettabili degenerazioni nella liturgia. 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Friday for Future

Custodire la nostra casa Terra

E'stato programmato il primo sciopero globale della storia con circa 150 paesi della Terra, per la tutela del clima...
Il capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio
ELEZIONI

Regionali Umbria, Rousseau dice sì al patto civico

La base grillina ha espresso la sua preferenza con il 60% di voti favorevoli
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
Uno degli atolli di Kiribati
OCEANIA

Kiribati, la battaglia per il clima dell'arcipelago che affonda

I giovani gilbertesi al fianco di Greta contro il riscaldamento globale che rischia di accelerare la scomparsa della loro terra
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Manifesto con simboli politici

Vino nuovo in nuovi otri

In un mese e mezzo la politica italiana è stata fortemente modificata da eventi rapidissimi che hanno sortito...
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...
Roma-Basaksehir 4-0. Nicolò Zaniolo esulta dopo aver siglato il tris giallorosso - Foto © Twitter
EUROPA LEAGUE

Roma sul velluto, Basaksehir affondato: 4-0

All'Olimpico apre un'autorete di Caiçara, poi Dzeko, Zaniolo e Kluivert. La Lazio cade a Cluj
L'ex presidente Ben Ali
TUNISIA

Ben Ali, il presidente deposto dalla Primavera araba

Al potere dall'87 al 2011, quando la rivoluzione popolare lo destituì: l'ex presidente è morto in Arabia...