SABATO 27 GIUGNO 2015, 19:15, IN TERRIS

LA GRANDE RIFORMA DI BERGOGLIO SULLA COMUNICAZIONE

Il lungo lavoro di progettazione e riforma dei media vaticani è iniziato un anno fa e portato a termine dalla Commissione dei Media Vaticani

CLAUDIA GENNARI
LA GRANDE RIFORMA DI BERGOGLIO SULLA COMUNICAZIONE
LA GRANDE RIFORMA DI BERGOGLIO SULLA COMUNICAZIONE
Altra invenzione di Papa Francesco: con una Motu Proprio ha creato un nuovo dicastero della Curia romana, è la Segreteria per la Comunicazione, organismo nel quale confluiranno Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, Sala Stampa della Santa Sede, Servizio Internet Vaticano, Radio Vaticana, Servizio Fotografico, Libreria Editrice Vaticana. Il Prefetto della neonata Segreteria per la Comunicazione sarà mons. Dario Edoardo Viganò, già direttore del Centro Televisivo Vaticano.

L’obiettivo è il “risanamento” e “riorganizzazione” nel senso di una integrazione dei media vaticani, perché “l’attuale contesto comunicativo, caratterizzato dalla presenza e dallo sviluppo dei media digitali, dai fattori della convergenze e dell’interattività, richiede un ripensamento del sistema informativo della Santa Sede”. Scrive così Papa Francesco nelle righe iniziali del suo Motu Proprio, spieganzo le ragioni della riforma del comparto mediatico.

Il Motu proprio tira le fila di un lungo lavoro di progettazione e riforma iniziato un anno fa e portato a termine dalla Commissione dei Media Vaticani, istituita il 30 Aprile scorso. La volontà di Francesco è che tale riorganizzazione, “valorizzando quanto nella storia si è sviluppato all’interno dell’assetto della comunicazione della Sede Apostolica, proceda decisamente – scrive – verso una integrazione e gestione unitaria”. Con la nuova “Segreteria per la Comunicazione”, conclude il Papa, “il sistema comunicativo della Santa Sede risponderà sempre meglio alle esigenze della missione della Chiesa”.

A dirigere la nuova struttura, Papa Francesco ha chiamato mons. Dario Edoardo Viganò, direttore del Ctv, che sarà coadiuvato dal segretario, mons. Lucio Adrian Ruiz, capo ufficio del Servizio Internet Vaticano. Il direttore generale sarà Paolo Nusiner, direttore generale di Avvenire, Nuova Editoriale Italiana, e vicedirettore Giacomo Ghisani, responsabile delle Relazioni Internazionali e Affari Legali della Radio Vaticana e membro del Consiglio di Amministrazione del Centro Televisivo Vaticano.

Andando nel dettaglio, il primo dei quattro articoli del Motu Proprio stabilisce “nei tempi stabiliti” confluiranno nella nuova Segreteria il Pontificio Consiglio delle Comunicazioni Sociali, la Sala Stampa della Santa Sede, il Servizio Internet Vaticano, la Radio Vaticana, il Centro Televisivo Vaticano, L’Osservatore Romano, la Tipografia Vaticana, il Servizio Fotografico e la Libreria Editrice Vaticana. Tutti questi organismi con l’entrata in vigore delMotu Proprio dovranno, afferma l’art. 2, “proseguire nelle attività proprie, attenendosi, però, alle indicazioni date dalla Segreteria per la Comunicazione”. L’art. 3 afferma che il nuovo dicastero, “in accordo con la Segreteria di Stato, assumerà il sito web istituzionale della Santa Sede “vatican.va” e il servizio Twitter del Sommo Pontefice “@pontifex”. L’ultimo articolo, fissando al 29 giugno 2015 l’inizio delle funzioni della Segreteria per la Comunicazione, indica anche come sua sede provvisoria Palazzo Pio, che ospita le redazioni e gli uffici della Radio Vaticana.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau