GIOVEDÌ 21 MAGGIO 2015, 004:00, IN TERRIS

LA CHIESA PENSA ALL'AMBIENTE. PROSSIMA ENCICLICA DEL PONTEFICE

Non c'è solo un problema di cambiamenti climatici ma anche di iniqua distribuzione delle risorse del pianeta

FABRIZIO GENTILE
LA CHIESA PENSA ALL'AMBIENTE. PROSSIMA ENCICLICA DEL PONTEFICE
LA CHIESA PENSA ALL'AMBIENTE. PROSSIMA ENCICLICA DEL PONTEFICE
La tutela dell'ambiente vuol dire proteggere la persona, mettersi dalla parte dei più svantaggiati perché non c'è solo un problema di cambiamenti climatici ma anche di iniqua distribuzione delle risorse del pianeta. L'enciclica di Papa Francesco sull'ambiente è attesa in tempi brevi. Intanto la Chiesa riflette sulla questione chiedendo "nuovi modelli di sviluppo", come ha detto il Segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin. Il presidente del Pontificio Consiglio Giustizia e Pace, il cardinale Peter Turkson, invoca dal canto suo "una conversione ecologica integrale".

Turkson fa chiarezza anche sulla questione dello sviluppo sostenibile che per molti economisti passa anche per il controllo delle nascite, soprattutto nelle aree più povere del pianeta. Il cardinale ghanese ammette: "Arrivano al nostro dicastero proteste di cattolici che ci contestano la collaborazione con l'Onu che ha valori diversi, per esempio sul controllo delle nascite". Ma assicura: "Noi non spazziamo via i poveri ma al contrario vogliamo che si investa su loro che sono
una grandissima risorsa".

A fare il punto ieri è stato un convegno internazionale che si è tenuto alla Pontificia Università Santa Croce. Presente il mondo della politica, con il ministro olandese al Commercio estero Lilianne Ploumen e l'ex presidente del Messico Felipe Calderon, quello dell'economia, con il Ceo di Unilever e il direttore di McKinsey, e la Chiesa. Perché una cooperazione a tutti i livelli è più che mai necessaria. "Quando è in gioco il
futuro del pianeta non ci sono frontiere politiche, muri o barriere che possano proteggerci dal degrado ambientale o sociale", dice Parolin, mentre il cardinale di Washington, Donald Wuerl, ha fatto presente che "la tutela dell'ambiente non compromette lo sviluppo economico, e in questo la Chiesa ha un
importante ruolo da giocare, non giudicando ma cercando di trovare insieme soluzioni eque per proteggere l'ambiente e la vita umana".

L'ambiente quest'anno è in primo piano a molti livelli. Si guarda alla sessione Onu di settembre, nel corso della quale parlerà al palazzo di Vetro anche Papa Francesco, e alla Conferenza di Parigi sul clima che si terrà a dicembre. Ma a breve è attesa l'enciclica di Bergoglio. E quanto sia a cuore il tema a Francesco lo ha ribadito oggi l'ambasciatore olandese presso la Santa Sede, Jaime de Bourbon de Parme: "Quando sono arrivato in Vaticano cinque mesi fa ho incontrato il Papa e tra le prime questioni di cui mi ha parlato è stata
proprio quella del cambiamento climatico. Parlava in spagnolo ma ha usato un termine chiaro per indicare la situazione: una vergogna".

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La locandina del film
STAR WARS

Il lato Chiaro e quello Oscuro de "Gli Ultimi Jedi"

Scelte coraggiose e azzardi, poesia ed errori pericolosi. Cosa pensiamo di Episodio VIII (SPOILER)
La tomba della regina Elena
IL RITORNO DEL RE

La salma di Vittorio Emanuele III è in Italia

Sarà sepolto a Vicoforte (Cuneo). Emanuele Filiberto: "Dovrebbe riposare al Pantheon"
Vittorio Emanuele III

Il ritorno del Re

Vittorio Emanuele III tornerà dall'esilio e la sua salma sarà trasferita da Alessandria...
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
Reliquia della Beata Anna Maria Adorni
VATICANO

Presentato il nuovo documento sulle reliquie

Pubblicato dalla Congregazione delle Cause dei Santi
SIRIA

La Russia accusa gli Usa: "Addestrano terroristi"

750 miliziani in un campo profughi nel Nord-Est della Siria