MERCOLEDÌ 13 MAGGIO 2015, 005:35, IN TERRIS

LA CEI LANCIA L'HASHTAG #FREE2PRAY PER I MARTIRI DI OGGI

Il progetto è in vista della Veglia di Pentecoste dedicata questo anno, in tutto il mondo, a questi fratelli e sorelle che soffrono per testimoniare la fede in Cristo

REDAZIONE
LA CEI LANCIA L'HASHTAG #FREE2PRAY PER I MARTIRI DI OGGI
LA CEI LANCIA L'HASHTAG #FREE2PRAY PER I MARTIRI DI OGGI
In occasione della Veglia di Pentecoste del 23 maggio la Cei ha organizzato un' iniziativa di preghiera dedicata a tutti martiri contemporanei: un "grande gesto di preghiera a Dio e di vicinanza con questi nostri fratelli e sorelle" perseguitati a causa della loro fede in Cristo. "Rompere il muro dell’indifferenza e del cinismo, lontano da ogni strumentalizzazione ideologica o confessionale, - si legge nella nota della Cei che cosi continua riutilizzando le parole del Pontefice ai membri della Commissione internazionale anglicana-cattolica, - esiste un legame forte che già ci unisce, al di là di ogni divisione: è la testimonianza dei cristiani, appartenenti a Chiese e tradizioni diverse, vittime di persecuzioni e violenze solo a causa della fede che professano".

Per diffondere l’evento e per farsi voce di chi non ha voce, la Cei ha inoltre  lanciato tramite il suo account Twitter @UCSCEI  l’hashtag #free2pray, dove è possibile fin da ora rilanciare il tweet. L’hashtag, inoltre, può essere utilizzato anche su Facebook per qualsiasi iniziativa legata alla Veglia, e a descrivere"racconti di fede e di amore estremo, eventi di condivisione, fatti di carità, dei martiri nostri contemporanei" come ad esempio il filmato "Non sono arrabbiata con Dio" che testimonia la fede di Myriam, piccola profuga dell'Iraq, o i racconti di padre Pierbattista Pizzaballa, tornato dalla Siria, e ancora l'omelia di Francesco a Santa Marta dedicata ai cristiani uccisi, che sono "forza dello Spirito".

La testimonianza di questi fratelli “non può passare sotto silenzio perché costituisce per tutti una ragione d’incoraggiamento al bene e di resistenza al male. La tragedia dei tanti cristiani e delle tante persone i cui diritti fondamentali alla vita e alla libertà religiosa vengono violati"- hanno ribadito i vescovi. Così è nata la proposta di dedicare, in Italia e in tutte le comunità del mondo, la prossima Veglia di Pentecoste ai martiri, al fine anche di suscitare un atteggiamento di ringraziamento per il bene che tutti noi riceviamo anche solo spiritualmente essendo un "unico corpo" Le partecipazioni sono state confermate da numerosissime diocesi e da quasi tutti i movimenti e le realtà ecclesiale.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015