SABATO 28 APRILE 2018, 02:00, IN TERRIS


CRACOVIA

L'angelo dei malati diventa beata

Il cardinale Amato presiede la celebrazione per Hanna Chrzanowska, amica di Karol Wojtyla

ANDREA ACALI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Hanna Chrzanowska (nel cerchio) insieme all'arcivescovo Wojtyla
Hanna Chrzanowska (nel cerchio) insieme all'arcivescovo Wojtyla
E

ra una grande amica del cardinale Karol Wojtyla. Ed è stata un'infermiera che ha precorso i tempi, "inventando" l'assistenza domiciliare e i primi hospice per malati terminali. Ma ha anche portato ai sofferenti il calore e la luce del Vangelo. Oggi salirà agli onori degli altari Hanna Chrzanowska, la cui beatificazione sarà presieduta a Cracovia, dal cardinale Angelo Amato, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, nel santuario della Divina Misericordia.

Hanna Helena Chrzanowska nacque a Varsavia il 7 ottobre 1902, da padre cattolico poco praticante e da madre protestante. Durante la rivoluzione russa si prese cura dei soldati feriti e comprese che quella doveva essere la sua missione: nel 1929 iniziò gli studi da infermiera, approfonditi in Francia e al seguito della Croce Rossa americana, insieme a quelli di letteratura. Nel 1937 contribuì a fondare l'associazione delle infermiere cattoliche polacche.

Nel corso della Seconda guerra mondiale organizzò un servizio infermieristico a domicilio e aiutò in vario modo i rifugiati. Terminato il conflitto, si occupò di una casa di cura dove, oltre alle questioni amministrative, seguiva personalmente gli ospiti, a fianco delle allieve infermiere. La sua scuola per infermiere psichiatriche fu fatta chiudere dal regime comunista perché Hanna organizzava pellegrinaggi a Jasna Gora. Nel 1957 incontra don Karol Wojtyla, che la aiuta a organizzare la prima rete di assistenza domiciliare, attività potenziata quando il sacerdote diventa, l'anno dopo, vescovo ausiliare di Cracovia. La collaborazione con il futuro cardinale diventa sempre più stretta. Sarà lui a celebrare i funerali di Hanna, morta a Cracovia di cancro il 29 aprile 1973, domenica in albis, che diventerà della Divina Misericordia per volere di Giovanni Paolo II. L'arcivescovo ne ricordò "la grande semplicità", il "fuoco interiore", la passione per il lavoro che l'ha portata a cambiare il modo di intendere la professione di infermiera e la cura dei malati, incarnando le beatitudini del discorso della montagna.

La causa diocesana si è svolta a Cracovia dal 3 novembre 1997 al 2003; la "Positio super virtutibus" è stata consegnata nel 2011. Il decreto sulle sue virtù eroiche è del 30 settembre 2015 mentre il 7 luglio 2017 Papa Francesco ha approvato il decreto sul miracolo attribuito alla sua intercessione, la guarigione da un aneurisma di una collega di Hanna, Zofia Szlendak-Cholewinska, autorizzando quindi la sua beatificazione.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Poliziotti a Genova
IL COMMENTO

Scontri di Genova, Tiani: "Oggetto di manipolazione politica"

Il segretario generale Siap all'Adnkronos: "I poliziotti rischiano di diventare capro espriatorio"
Gente si rinfresca a Mosca per il caldo
CLIMA

Maggio freddo? No, caldissimo. Ecco perché

Il climatologo Mercalli: "In Italia è più fresco, ma altrove..."
Il volto riemerso dagli scavi della Via Alessandrina
CAMPIDOGLIO

Via Alessandrina, dagli scavi affiora un capolavoro

La testa di una statua di età imperiale, probabilmente una divinità, affiora durante gli scavi vicino al Foro di...
TRAGEDIA DI MILANO

San Donato, la madre: "Aljica ha picchiato anche me"

Emergono nuovi particolari sull'omicidio del piccolo Mehmed di due anni
Theresa May
REGNO UNITO

May: "Dimissioni il 7 giugno"

La premier in lacrime: "Servito il Paese che amo". Corbyn: "Ora il voto"
Casa di riposo per anziani
FRANCIA

Donna di 102 anni uccide la vicina di stanza

La vittima, una 92enne, è stata trovata nel suo letto con evidenti segni di violenza