MERCOLEDÌ 27 MAGGIO 2015, 15:03, IN TERRIS

ISRAELE: SCUOLE CRISTIANE IN PIAZZA CONTRO LE POLITICHE DISCRIMINATORIE

Una manifestazione senza precedenti che ha visto riunti insegnanti, genitori e alunni per difendere la struttura educativa cristiana

AUTORE OSPITE
ISRAELE: SCUOLE CRISTIANE IN PIAZZA CONTRO LE POLITICHE DISCRIMINATORIE
ISRAELE: SCUOLE CRISTIANE IN PIAZZA CONTRO LE POLITICHE DISCRIMINATORIE
In Israele le scuole cristiane si sono unite in una protesta senza precedenti per denunciare le politiche discriminatorie di cui si sentono fatte oggetto da parte del governo. Quasi 700 tra insegnanti, genitori con i figli, e religiosi si sono dati appuntamento in mattinata nella piazza davanti al palazzo Lev Ram, sede del Ministero dell'educazione, mostrando striscioni e ampi pannelli di rivolta e distribuendo volantini in cui sono condensate le ragioni della portesta. "Si tratta di una manifestazione pacifica e rispettosa, per dire che vogliamo essere trattati come gli altri, sia dal punto di vista economico che su quello della libertà di educazione" è quanto ha riferito padre Abdel Masih Fahim, direttore delle scuole cristiane, all'Agenzia Fides.

Questo tipo di istituti appartengono alla categoria di scuole "riconosciute ma non pubbliche" e ricevono un finanziamento parziale dal Ministero. Il resto dei costi è coperto dalla quota corrisposta dai genitori. Negli ultimi anni però l'educazione ha ridotto radicalmente il budget delle scuole cristiane costringendo le famiglie a pagare una retta decisamente alta. Nel corso delle trattative per valutare la questione, il Ministero ha proposto che le scuole cristiane diventino pubbliche, un colpo gravissimo alla minoranza cristiana in Terra Santa, motivo per cui alla manifestazione hanno preso parte anche vescovi di diverse Chiese, compresi i Vescovi William Shomali e Giacinto Boulos Marcuzzo, del Patriarcato Latino di Gerusalemme.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"
Presepe

La solita ipocrisia

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, invita le scuole dell’Isola ad allestire il Presepe in...
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco