MARTEDÌ 05 MAGGIO 2015, 12:15, IN TERRIS

IRAN, ROUHANI: "LA POLIZIA DEVE SOLO METTERE IN PRATICA L'ISLAM, NON INTERPRETARLO"

Dalla sua elezione il presidente iraniano ha cercato di portare avanti una campagna per alleggerire la pressione religiosa sulla società

AUTORE OSPITE
IRAN, ROUHANI:
IRAN, ROUHANI: "LA POLIZIA DEVE SOLO METTERE IN PRATICA L'ISLAM, NON INTERPRETARLO"
"La pubblica sicurezza ha il diritto e il dovere di rispettare e far rispettare la legge. Non ha invece alcun titolo per interpretare l'islam o costringere la popolazione a fare lo stesso". Sono le dichiarazioni del presidente iraniano Hassan Rouhani, durante un discorso pubblico tenuto davanti agli insegnanti di Teheran. Il leader politico viene considerato un moderato, e dalla sua elezione nel 2013, ha portato avanti una campagna per alleggerire la pressione religiosa sulla società.

Inoltre si è prodigato per riallacciare i rapporti con la comunità internazionale e sotto la sua presidenza si è arrivati ad un accordo sul nucleare che ha anche permesso di interrompere anni di isolamento e sanzioni contro la Repubblica islamica.

Anche la scorsa settimana, parlando con i suoi comandanti, il presidente iraniano aveva ribadito che "la polizia deve soltanto mettere in pratica e far rispettare la legge, non interpretarla". Dure critiche erano arrivate da alcuni parlamentari conservatori, dall'Assemblea degli esperti, il più importante organismo religioso del Paese, e dall'ayatollah Mohammad Yazdi che lo ha attaccato affermando che "il governo è tenuto a mettere in pratica le leggi dell'Islam, e non può dire di no". D

"Se dessimo alla polizia l'impressione di poter interpretare l'islam, ci sarebbe il caos. Gli insegnanti delle scuole, delle università e ovviamente dei seminari religiosi hanno la missione di comprendere meglio degli altri e spiegare la religione - ha detto Rouhani agli insegnanti - Siete voi che avete la responsabilità di insegnare e spiegare l'Islam. Ma non possiamo dire a chiunque che ha gli stessi diritti".

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau