SABATO 02 MAGGIO 2015, 000:01, IN TERRIS

INDUISTI VENERANO BIMBO NATO CON 8 ARTI

La malformazione del piccolo viene interpretata dai fedeli come una venerabile manifestazione della divinità

DON MARCO MONDELCI
INDUISTI VENERANO BIMBO NATO CON 8 ARTI
INDUISTI VENERANO BIMBO NATO CON 8 ARTI
Per migliaia di induisti il bambino nato domenica con otto arti nella piccola cittadina di Dumri-Isri, nello stato federato indiano del Jharkhand, è l'espressione del Dio Ganesh, che per la tradizione è il figlio primogenito di Śiva e Parvati; viene raffigurato con una testa di elefante provvista di una sola zanna, ventre pronunciato e quattro braccia, mentre cavalca o viene servito da un topo, suo veicolo. Spesso è rappresentato seduto, con una gamba sollevata da terra e ripiegata sull'altra, nella posizione della Lalitasana. Tipicamente, il suo nome è preceduto dal titolo di rispetto induista, Shri. Ganesh, nell’induismo, è una divinità benaugurante che simboleggia forza e coraggio intellettuale; figura molto amata ed invocata, è in sintesi il Signore del buon auspicio, che dona prosperità e fortuna, e il Distruttore degli ostacoli di ordine materiale o spirituale. Per questa ragione se ne invoca l'aiuto prima di iniziare una qualunque attività, come ad esempio un viaggio, un esame, un colloquio di lavoro, un affare, una cerimonia.

Sebbene per molti medici non si tratti altro che del frutto di una gravidanza di due gemelli congiunti alla nascita, molti hanno voluto raggiungere il neonato per potergli portare il proprio saluto e le proprie preghiere. Nato con quattro gambe e quattro braccia, particolare quest'ultimo che ricalca esattamente la natura della divinità nell'iconografia religiosa. Incuriosisce il fatto che un evento simile accadde lo scorso novembre, sempre in India, nella città di Baruipar, ma in quell’occasione la natura divina venne attribuita alla figura di Brahma, la prima Persona della Trimurti induista, la cui immagine è caratterizzata da quattro teste, quattro braccia e quattro gambe.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"