MERCOLEDÌ 01 LUGLIO 2015, 19:40, IN TERRIS

IL SANTO PADRE PREGA PER L’AMERICA LATINA: “I CRISTIANI SIANO TESTIMONI DI CARITÀ”

Papa Francesco ha espresso la sua vicinanza al popolo sudamericano pregando pregando per una società più fraterna

AUTORE OSPITE
IL SANTO PADRE PREGA PER L’AMERICA LATINA: “I CRISTIANI SIANO TESTIMONI DI CARITÀ”
IL SANTO PADRE PREGA PER L’AMERICA LATINA: “I CRISTIANI SIANO TESTIMONI DI CARITÀ”
Mancano pochi giorni al nono viaggio apostolico di Bergoglio previsto nella settimana che va dal 5 al 13 luglio con tappe in Ecuador, Bolivia e Paraguay. Il Santo Padre per l'occasione ha dedicato l'intenzione di preghiera di questo mese ai cristiani dell'America Latina: "Di fronte alle disuguaglianze sociali – si legge – possano dare testimonianza di amore per i poveri e contribuire ad una società più fraterna".

Mons. Eugenio Scarpellini, vescovo di El Alto, città dove il Papa atterrerà mercoledì 8 dopo la visita in Ecuador, non nasconde l'entusiasmo per questo appuntamento: "Siamo contentissimi, abbiamo una gioia immensa. C'è un lavoro enorme di preparazione e speriamo che anche il mondo intero possa cogliere da questa visita del Santo Padre un messaggio grande di attenzione verso un popolo credente. Un popolo che ancora deve crescere nella dignità, nel superamento dei limiti, delle difficoltà, delle crisi e delle ingiustizie che ci sono, ma un popolo che guarda con speranza al futuro".

Nel descrivere Francesco come un vero "pastore che odora delle sue pecore", il vescovo sudamericano riconosce il desiderio del Pontefice di "guardare in faccia la sua gente: vuole vedere gli occhi, le espressioni e cogliere da questi volti la nostra vita in Bolivia e in questa vita inserire la sua parola, il suo messaggio di speranza e di gioia".

Quanto al pensiero di Bergoglio sulle disuguaglianze sociali, mons. Scarpellini non può che confermare ricordando come nonostante siano stati fatti molti passi in avanti, non si può distogliere lo sguardo dalla realtà che è ancora "molto preoccupante". La speranza del vescovo però, è quella di crede in un cambiamento, e concludendo spiega come le due parole chiave di questo appuntamento con il Papa siano: "rinnovamento e riconciliazione". "Il rinnovamento nasce da un desiderio di cambiare atteggiamenti e di essere attenti l’uno all'altro. La riconciliazione per mettere da parte le diversità e le divisioni del passato per camminare verso una società più giusta, più degna per ogni persona che qui vive".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"
Presepe

La solita ipocrisia

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, invita le scuole dell’Isola ad allestire il Presepe in...
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco