MARTEDÌ 28 LUGLIO 2015, 004:00, IN TERRIS

IL SANTO PADRE INCONTRERÀ UNA SQUADRA DI RUGBY FORMATA DA DETENUTI

Si tratta dell’“Espartanos Rugby Club”, un gruppo di carcerati di un penitenziario della periferia di Buenos Aires

STEFANO CICCHINI
IL SANTO PADRE INCONTRERÀ UNA SQUADRA DI RUGBY FORMATA DA DETENUTI
IL SANTO PADRE INCONTRERÀ UNA SQUADRA DI RUGBY FORMATA DA DETENUTI
Papa Francesco venerdì 31 luglio riceve in Vaticano l’“Espartanos Rugby Club”, un gruppo di detenuti di un penitenziario della periferia di Buenos Aires, nella località di San Martín. Gli “Spartani” nascono nel 2009 da un’idea di Eduardo Oderigo, avvocato e giocatore di rugby, che si dedica a promuovere il gioco della palla ovale tra chi è dietro le sbarre. “Persone che hanno fatto sbagli e che adesso scontano una pena”, spiega Oderigo, che oggi dirige un progetto di reinserimento sociale di detenuti che fa perno proprio su questo sport. “La condotta di chi veniva alla scuola di rugby cambiava in meglio – continua a raccontare – e questo era sotto gli occhi di tutti”. Inoltre “nel padiglione non c’era ombra di armi, non scoppiavano risse e il clima era molto amichevole”.

Successivamente agli allenamenti e alle partite si aggiunge la pratica del rosario in comune tutti i venerdì; battesimi, prime comunioni, amministrazione dei sacramenti ai detenuti che non li hanno ricevuti. Ma anche corsi di formazione per favorire il futuro inserimento sociale dei reclusi una volta tornati in libertà. Le basi per l’incontro col successore di Pietro sono state gettate alla fine dello scorso anno con la visita a Roma di uno “Spartano”, alcune battute in margine ad un’udienza e l’interessamento del Pontefice per il lavoro tra i carcerati. Il vescovo di Roma in quell’occasione, inviando i saluti al capitano degli “Spartani” – soprannominato “el diente”, ha improvvisato due righe scrivendole su un tablet: “en el arte de ascender lo importante no es caer sino no permanecer caido”, “nell’arte di risalire l’importante è non attardarsi nella caduta”.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau
Paolo Gentiloni e Maria Elena Boschi in una foto d'archivio
BRUXELLES

Gentiloni difende il ministro Boschi

Il premier: "Ha chiarito, sarà candidata Pd"
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Maria Elena Boschi

La solita storia

Gran rumore sulla vicenda di Maria Elena Boschi e del suo ‘interesse’ per la Banca Etruria di cui il suo...
Le chiese copte colpite dagli attentati la Domenica delle Palme
TERRORISMO | EGITTO

Timori per il Natale, alta protezione per le chiese

Il governo ha rafforzato le misure di sicurezza davanti a tutti i siti sensibili senza fare distinzioni