DOMENICA 10 MAGGIO 2015, 005:15, IN TERRIS

IL PONTEFICE AI VESCOVI DEL MOZAMBICO: "PROMUOVETE CULTURA DELL'INCONTRO"

Francesco ha invitato a "rilanciare la pastorale nelle università e nelle scuole", unendo compito educativo con l’annuncio del Vangelo

AUTORE OSPITE
IL PONTEFICE AI VESCOVI DEL MOZAMBICO:
IL PONTEFICE AI VESCOVI DEL MOZAMBICO: "PROMUOVETE CULTURA DELL'INCONTRO"
In "visita ad Limina" Papa Francesco ha ricevuto i vescovi del Mozambico, uno dei Paese africani sconvolti, fin dai primi anni Novanta, da una sanguinosa guerra civile. L'esortazione di Bergoglio ha sottolineato l'urgenza, di fronte alle tensioni e ai conflitti che hanno minato il tessuto sociale, di essere una Chiesa unita, soprattutto nel collaborare con le istituzioni, scendendo tra i fedeli, anche nelle "periferie esistenziali" dove c’è "sofferenza, solitudine, degrado umano". In campo politico bisogna incoraggiare buone relazioni col governo, che non significano “dipendenza”, ha sottolineato il Pontefice, ma sana “collaborazione”, in particolare per leggi in discussione al Parlamento. "Non risparmiare alcuno sforzo per sostenere la famiglia e la difesa della vita, dal concepimento alla morte naturale" perchè la famiglia è "fonte primaria di fraternità, rispetto per gli altri e via privilegiata per la pace".

Francesco a voluto poi ricordare le vittime di quelle catastrofi naturali che, anche in questi momenti, "non cessano di seminare distruzione, sofferenza e morte", aumentando il numero di sfollati e rifugiati. "Andare loro incontro, come ha fatto Gesù", ha proseguito, perchè "il tempo trascorso con loro non è mai tempo sprecato". In questo Anno della Vita Consacrata, il Pontefice ha voluto sottolineare anche la "testimonianza di fede e di servizio" che religiosi e religiose offrono nella vita ecclesiale e sociale, come la cura e la sollecitudine per i poveri e per tutte le miserie umane, morali e spirituali. Il pensiero del Papa è andato anche a molte scuole gestite da varie comunità religiose, i cui carismi “arricchiscono”, come pure a tanti centri di accoglienza, orfanotrofi, case famiglia “in cui vivono e crescono” tanti bambini e giovani abbandonati.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
TAGS
papa
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
La Suprema Corte australiana
AUSTRALIA

Rapporto sulla pedofilia, "una tragedia nazionale"

Presentate 409 raccomandazioni tra cui quella di rivedere il segreto della confessione e il celibato dei preti
Joe Biden
AUDIZIONI AL COPASIR

"Nessuna ingerenza russa": 007 italiani smentiscono Biden

L'ex vicepresidente Usa parlava di interferenze nella campagna per il referendum costituzionale
Assemblea regionale siciliana
PRESIDENZIALI ARS

Deficit di un voto, Micciché sfiora la nomina

Doppia fumata nera: rinviata a domani l'elezione del presidente dell'Assemblea siciliana
Calcio, Italia vs Spagna
MONDIALI RUSSIA 2018

Fuori la Spagna, dentro l'Italia

Per la Fifa le ingerenze del governo spagnolo possono essere sanzionate con l'esclusione della Roja dalla fase finale del...
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce