DOMENICA 24 MAGGIO 2015, 10:00, IN TERRIS

IL PONTEFICE AI NON CATTOLICI: "IL SANGUE DEI CRISTIANI PERSEGUITATI CI UNISCE"

Il Papa in un videomessaggio in occasione della giornata di preghiera e dialogo di Phoenix: "La divisione tra noi è opera del diavolo"

DANIELE VICE
IL PONTEFICE AI NON CATTOLICI:
IL PONTEFICE AI NON CATTOLICI: "IL SANGUE DEI CRISTIANI PERSEGUITATI CI UNISCE"
Quello sulla divisione dei cristiani è stato il tema centrale toccato da papa Francesco nel video-messaggio inviato ai partecipanti alla giornata di dialogo e preghiera organizzata ieri dalla diocesi di Phoenix, negli Usa, in collaborazione con un gruppo di Pastori evangelici di orientamento pentecostale, tra i quali il pastore casertano Giovanni Traettino. Bergoglio l'ha definita "una ferita nel corpo della Chiesa di Cristo" che non deve permanere visto che è opera del "padre della menzogna, del padre della discordia, che cerca sempre di fare in modo che i fratelli siano divisi"

Oggi nel mondo, ha spiegato il Pontefice, "qualcuno sa che, nonostante le differenze, siamo uno". Ed è colui che "ci perseguita, che perseguita oggi i cristiani, che ci unge con il martirio. Quello sa che i cristiani sono discepoli di Cristo: che sono uno, che sono fratelli! Non gli importa se sono evangelici, ortodossi, luterani, cattolici, apostolici... non gli importa! Sono cristiani. E quel sangue ci unisce". Un vero e proprio "ecumenismo del sangue".

"Questo - afferma Bergoglio - ci deve spingere a fare quello che oggi stiamo facendo: pregare, parlare tra noi, accorciare le distanze, affratellarci sempre di piu'". Il videomessaggio ha sollecitato quindi i cristiani a cercare e chiedere "insieme la grazia dell'unità che sta germogliando tra noi, suggellata da un solo Battesimo". La stiamo cercando, rileva, "uniti nel cammino", nella preghiera "gli uni per gli altri", quella unità "del lavoro comune nell'aiutare i fratelli" che credono "nella sovranità di Cristo". Infatti, scandisce Papa Francesco, "abbiamo un solo Signore", Gesù, che vive "in ciascuno di noi" e "ci ha inviato lo Spirito" promesso affinché si realizzi l'"armonia tra tutti i suoi discepoli", Francesco invita a pregare il Padre perché "ci conceda la grazia che tutti siano uno".

Sul percorso da intraprendere verso l'unità Bergoglio ha le idee chiare. "Sono convinto che l'unità tra di noi non la faranno i teologi. I teologi ci aiutano, la scienza dei teologi ci aiuterà, ma se aspettiamo che i teologi si mettano d'accordo, l'unità sarà raggiunta il giorno successivo a quello del Giudizio Finale". La comunione tra i cristiani la fa  "lo Spirito Santo, i teologi ci aiutano, ma ci aiutano le buone volonta' di tutti noi che siamo in cammino e con il cuore aperto allo Spirito Santo!".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018