MERCOLEDÌ 08 LUGLIO 2015, 16:15, IN TERRIS

IL PONTEFICE AI LEADER DELLA SOCIETÀ CIVILE: “DIFFONDERE UNA CULTURA DELL’INCLUSIONE E NON DELLO SCARTO”

"Che nessuno si senta escluso ma ogni persona o gruppo sociale possa sentirsi a casa"

HORTENSIA HONORATI
IL PONTEFICE AI LEADER DELLA SOCIETÀ CIVILE: “DIFFONDERE UNA CULTURA DELL’INCLUSIONE E NON DELLO SCARTO”
IL PONTEFICE AI LEADER DELLA SOCIETÀ CIVILE: “DIFFONDERE UNA CULTURA DELL’INCLUSIONE E NON DELLO SCARTO”
Nei suoi ultimi appuntamenti in Ecuador il Santo Padre ha incontrato gli esponenti della società civile nella Chiesa di San Francesco a Quito ed è proprio a loro che si rivolge ricordando che difendere il "diritto fondamentale dell’individuo a una vita degna", coltivare una "coscienza di gratuità", sono i valori della solidarietà e della sussidiarietà. Soprattutto, ha sottolineato Bergolgio, è necessario che i "progetti della comunità civile" cerchino "l’inclusione".

La nostra società, sostiene il Papa, è vittoriosa ogni volta che una persona, un gruppo sociale si sente veramente a casa. "In una famiglia, i genitori, i nonni, i bambini sono di casa; nessuno è escluso. Se uno ha una difficoltà, anche grave, anche quando "se l’è cercata", gli altri vengono in suo aiuto, lo sostengono; il suo dolore è di tutti. Non dovrebbe essere così anche nella società?" si chiede Bergoglio constatando che "le relazioni sociali o il gioco politico", spesso si basano invece "sulla competizione, sullo scarto".

Dopo aver sottolineato l'importanza di guardare la società come una grande famiglia dove "le gioie e i dolori di tutti sono fatti propri da tutti", Francesco si sofferma sulla gratuità: "Quello che siamo e abbiamo ci è stato donato per metterlo al servizio degli altri" e che "il nostro compito consiste nel farlo fruttificare in opere buone". Altrettanta attenzione è da destinare alle risorse naturali dell'Ecuador, dalle quali non ci si deve aspettare un guadagno immediato ma al contrario bisogna imparare a custodire.

Altro aspetto affrontato dal Pontefice è la "sussidiarietà". In questo caso, Francesco invita ad "accettare che la nostra scelta non è necessariamente l'unica legittima, è un sano esercizio di umiltà. Riconoscendo ciò che c'è di buono negli altri, anche con i loro limiti, vediamo la ricchezza che caratterizza la diversità e il valore di complementarietà. Gli uomini, i gruppi hanno il diritto di compiere il loro cammino, anche se questo a volte porta a commettere errori. Nel rispetto della libertà, la società civile è chiamata a promuovere ogni persona e agente sociale così che possa assumere il proprio ruolo e contribuire con la propria specificità al bene comune".

"In una democrazia partecipativa – asserisce tra gli applausi – ciascuna delle forze sociali, i gruppi indigeni, gli afro-ecuadoriani, le donne, le aggregazioni civili e quanti lavorano per la collettività nei servizi pubblici, sono protagonisti essenziali in questo dialogo, non sono spettatori. Anche la Chiesa - conclude Papa Francesco -vuole collaborare nella ricerca del bene comune, con le sue attività sociali, educative, promuovendo i valori etici e spirituali, essendo segno profetico che porta un raggio di luce e di speranza a tutti, specialmente ai più bisognosi".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
L'esondazione dell'Enza a Lentigione (ph Reggionline)
MALTEMPO

Esonda la Parma, allagata la Reggia di Colorno

Trovato senza vita sotto una valanga l'ex sindaco di Vogogna
Il Presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni
GENTILONI

"Il mancato accordo su Brexit è un pericolo per la Ue"

L'intervento del Premier al Senato in vista del prossimo Consiglio europeo di Bruxelles
Polizia di Stato
ASTI

Sequestrata e abusata per 24 ore: arrestati due tunisini

Polizia libera la donna trentenne. Indagato in concorso un terzo tunisino
La Reggia di Caserta
CROLLO NELLA SALA DELLE DAME

Reggia di Caserta: al via controlli intonaci e restauro soffitti

Il restauro del soffitto danneggiato dovrebbe essere ultimato entro al fine di gennaio 2018
Il Papa con alcuni migranti
CONVEGNO

Chiese unite contro la xenofobia

Da domani vertice ecumenico in Vaticano