VENERDÌ 07 APRILE 2017, 15:19, IN TERRIS

Il Papa a Santa Maria Maggiore per la Veglia della GMG

Il 9 aprile, Domenica delle Palme, ricorre la 32ma Giornata Mondiale della Gioventù

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il Papa a Santa Maria Maggiore per la Veglia della GMG
Il Papa a Santa Maria Maggiore per la Veglia della GMG
Nella serata di sabato 8 aprile, Papa Francesco presiederà nella Basilica di Santa Maria Maggiore, la Veglia di preghiera in preparazione alla Giornata Mondiale della Gioventù. E' il primo incontro del Pontefice con i giovani in vista della XV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi, fissata per l'ottobre 2018, sul tema “I giovani, la fede e il discernimento vocazionale”, e alla 34.ma Giornata Mondiale della Gioventù, in programma a Panama nel 2019.

I temi della Veglia


Nella basilica romana dedicata alla Vergine, la preghiera sarà incentrata sulle figure del Discepolo Amato, scelto come "icona" evangelica dal documento preparatorio del Sinodo, e della Madonna, che ispira i temi delle prossime tre Giornate Mondiali della Gioventù verso l'appuntamento di Panama. Proprio in questi giorni, al Pontificio Collegio Mater Ecclesiae a Roma, si tiene un Forum internazionale di giovani, con 300 partecipanti, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita e dalla Segreteria del Sinodo sul tema: “Da Cracovia a Panama – Il Sinodo in cammino con i giovani”.

Mons. Fabene: "I giovani vogliono sentirsi Chiesa"


"Si respira un clima di grandi attese da parte dei giovani per questo evento che il Papa ha voluto, appunto, dedicare ai giovani. Veramente i giovani vogliono sentirsi Chiesa, vogliono far sentire la loro voce e vogliono partecipare veramente al cammino sinodale perché la Chiesa possa ringiovanirsi con la loro presenza e la loro partecipazione. I giovani non vogliono camminare da soli: vogliono camminare insieme a noi, insieme a tutti gli adulti nella fede, insieme a tutti i fedeli, insieme ai pastori per edificare la Chiesa di Cristo. E attraverso la loro opera, ringiovanirla perché sia annunciatrice del Vangelo alle nuove generazioni". Così mons. Fabene, sottosegretario del prossimo Sinodo, ai microfoni di Radio Vaticana, commenta la scelta del Pontefice di dedicare l'Assemblea dei Vescovi ai giovani. "Il Papa, certamente, vuole rinnovare il volto della Chiesa attraverso i giovani - prosegue -, ma dobbiamo essere molto attenti perché devono essere coinvolti non solo i giovani che già vivono l’esperienza di fede nelle nostre comunità. Il Sinodo vuole arrivare a tutti i giovani, perché – come abbiamo scritto nel documento preparatorio del prossimo Sinodo – “tutti i giovani hanno diritto di essere accompagnati per trovare il loro posto nella vita e nella Chiesa”.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Azienda di moda
CATEGORIE

Uno, nessuno, centomila talenti

Da nord a sud le iniziative di promozione dei settori e delle competenze made in Italy. Il ruolo della Camera di Commercio di...
Un frame del video
RAGAZZINE VIOLENTE

Casoria: Baby Gang al femminile picchia amichetta

Il video dell'aggressione di gruppo ha sollevato un caso ed è diventato virale
Capodanno cinese a Roma in una passata edizione
VIRUS CINA

Oms: "In Vietnam primo caso di contagio non importato"

Salito a 56 il bilancio delle vittime. Annullati festeggiamenti del Capodanno a Milano e Roma
Affluenza alle urne
REGIONALI

Affluenza in crescita alle urne

Rispetto all'ultima tornata, le elezioni richiamano al voto il doppio delle persone in Emilia-Romagna. Forte aumento anche in...
Il materiale sequestrato
TORINO

Clan favoriva l'immigrazione di islamici radicali

Il gruppo aveva come leader un tunisino 40enne, rimpatriato
Papa Francesco e Padre Gonzalo Aemilius
NOMINA IN VATICANO

Un prete di strada accanto a Francesco

Padre Gonzalo Aemilius, del clero di Montevideo, è il nuovo segretario personale del Papa
Papa Francesco all'Angelus
ANGELUS

"Fidiamoci della parola di Cristo che cambia il mondo e i cuori"

Nei saluti, il Papa ha ricordato l'anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau
Film Festival
CINEMA

Festival "Italia in the World": lunedì la presentazione

Promossa da Italiani nel mondo, la IV edizione è dedicata all'Australia
La scheda elettorale per le Regionali con i candidati dell'Emilia Romagna
GIUNTA E ASSEMBLEA LEGISLATIVA

Regionali in Emilia-Romagna e Calabria: 5 mln al voto

Scontro tra Bonaccini (Pd) e Borgonzoni (Lega) e, al Sud, tra Santelli (centro destra) e Callipo (Pd)
Il luogo del delitto
OMICIDIO AL NUOVO SALARIO

Roma, 43enne ucciso con colpi di pistola alla testa

Era in permesso premio. Gli investigatori ipotizzano una faida tra clan
PALERMO

Giorgia, il lato bello della lotta

Presidente di Mete Onlus, si batte da sempre per i diritti dei più deboli. Il cancro? L'obiettivo è la Vita

Aprirci all'infinito come il mare

Abitare vicino al mare. È una prospettiva bella: il contatto con l’infinità manifestata nella...
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MARIAPOLI - CADINE

Mattarella: "Chiara Lubich un grande segno di speranza nell'abisso della guerra"

Il presidente della Repubblica alle celebrazioni per il centenario della nascita della fondatrice del Movimento dei focolari
Il presidente cinese Xi Jinping
VIRUS CINA

L'allarme di Xi: "Situazione grave, l'epidemia accelera"

Nel frattempo in Cina è iniziata la costruzione di due nuovi ospedali per la cura di pazienti infetti da coronavirus