LUNEDÌ 10 GIUGNO 2019, 16:37, IN TERRIS


VATICANO

"Il no alle discriminazioni non giustifica l'ideologia gender"

"Maschio e femmina li creò": ecco il documento della Congregazione per l’educazione cattolica

FC
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
San Pietro dall'alto
San Pietro dall'alto
N

o a bullismo, violenze, insulti e discriminazioni ingiuste. Ma anche no all'ideologia gender, alla sua imposizione agli studenti delle scuole. La Chiesa cattolica torna a prendere posizione sul tema della sessualità, lo fa stavolta con un documento nero su bianco dal titolo “Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo sulla questione del gender nell’educazione”Il testo, preparato dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica e reso pubblico oggi pomeriggio, è sostenere quanti sono impegnati nell’educazione delle nuove generazioni ad affrontare “con metodo” la spinosa questione dell'identità sessuale.


Gender e sesso

Nel documento si traccia la differenza tra ideologia gender - criticata a più riprese anche da Papa Francesco - e i vari studi sul gender "portati avanti dalle scienze umane". L'ideologia - si legge - intende “teorizzare una radicale separazione fra genere (gender) e sex (sesso), con la priorità del primo sul secondo. Tale traguardo viene visto come una tappa importante dell’evoluzione dell’umanità, nella quale ‘si prospetta una società senza differenze di sesso’”. E in “una crescente contrapposizione fra natura e cultura”, le proposte gender confluiscono nel “queer”, cioè in una “dimensione fluida”, “al punto da sostenere la completa emancipazione dell’individuo da ogni definizione sessuale data a priori, con la conseguente scomparsa di classificazioni considerate rigide”.


Il dialogo e le criticità

Ciò non toglie, secondo la Congregazione, che si debbano creare ponti con quanti portano avanti gli studi sul gender. In particolare, viene apprezzato l'intento di educare i bambini al rispetto del prossimo, affinché - la riflessione - “nessuno, a causa delle proprie condizioni personali (disabilità, razza, religione, tendenze affettive, ecc.), possa diventare oggetto di bullismo, violenze, insulti e discriminazioni ingiuste”. Al tempo stesso, si apprezza il fatto che simili studi abbiano esaltato "i valori della femminilità, che sono stati evidenziati nella riflessione sul gender”. Valorizzazione della donna, appunto, che presuppone riconoscere la differenza sessuale insita non solo nella Genesi (cui comunque il testo fa riferimento), ma nella biologia umana. Il documento afferma che “il corpo è soggettività che comunica l’identità dell’essere”.


No allo Stato che impone un pensiero unico

Si arriva quindi alla questione dell'ideologia gender nelle scuole. La Congregazione vaticana rileva che "l'educazione all'affettività ha bisogno di un linguaggio adeguato e misurato". In una "cultura del dialogo" deve essere tenuta in considerazione "la legittima aspirazione delle scuole cattoliche di mantenere la propria visione della sessualità umana in funzione della libertà delle famiglie". Si afferma quindi che "uno Stato democratico non può infatti ridurre la proposta educativa ad un pensiero unico". La proposta è di avviare “percorsi di educazione all’affettività e alla sessualità finalizzati al rispetto del corpo altrui”. Infine c'è un invito alle scuole cattoliche, a proporre “un percorso di accompagnamento discreto e riservato”, con cui si vada incontro anche “a chi si trova a vivere una situazione complessa e dolorosa”.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'Hindu Raj
PAKISTAN

Alpinisti italiani travolti da una valanga

L'ambasciata: "Non ci sono vittime fra i nostri connazionali". Morto un pachistano
La centrale di Arak
L€ATOMICA

Nucleare: l’accordo tra Usa e Iran non esiste più

Entro dieci giorni Teheran potrebbe produrre 300Kg di uranio
Franco Zeffirelli
CINEMA

Zeffirelli, Firenze rende omaggio al suo maestro

La camera ardente del regista allestita a Palazzo Vecchio
Salvini arriva a Washington
WASHINGTON

Salvini all'Ue: "Non accettiamo più briciole"

Da Oltreoceano il vicepremier manda un messaggio alle istituzioni europee: "Flat tax sì, fatevene una ragione"
Francesco Belsito
LA SENTENZA

Processo Siram: assolto Belsito

Il pm aveva chiesto 4 anni per l'ex tesoriere della Lega Nord
Luca Poniz
NOMINE

Csm, Poniz: "Politica si assuma responsabilità"

Il neo presidente dell'Anm: "Da tempo criticavo la magistratura associata"
BERGAMO

Travolto al posto di controllo, morto un carabiniere

Investimento nella notte, il conducente forse era ubriaco
INCIDENTI STRADALI

Roma, donna investita da autobus è grave

Sulla ricostruzione della dinamica sta lavorando la Polizia Locale
Paramilitare
AMERICA LATINA

Nicaragua: i paramilitari attaccano due chiese

Lanciate bombe “stordenti” e colpiti i fedeli all'uscita delle celebrazioni eucaristiche
Il blackout
L'EVENTO

Maxi-blackout, al via le indagini in Argentina e Uruguay

Servizio ripristinato dopo oltre 15 ore. L'inchiesta accerterà le cause del guasto
LOTTA AGLI STUPEFACENTI

Palermo: sbarca con 21 chili di droga, arrestato

Misura cautelare effettuata nei confronti di un incensurato
Bomba carta (immagine di repertorio)
RIONE SAN GAETANO

Bomba carta e "stesa" a Napoli: scene da guerriglia

L'ordigno artigianale è esploso davanti l'ingresso di una palazzina di via Teano
La petroliera in fiamme nel golfo di Oman
MARE DI OMAN

Attacco alle petroliere: gli Usa valutano l'invio di truppe

Ma il Giappone chiede agli Usa "Prove concrete" contro l'Iran "oltre le speculazioni"
Joshua Wong
ASIA

Hong Kong: è libero il leader degli ombrelli

Scontata la pena di due mesi per le manifestazioni del 2014
Mario Conoci
ELEZIONI COMUNALI IN SARDEGNA

Mario Conoci è il nuovo sindaco di Alghero

Centrodestra in testa anche a Cagliari, il Centrosinistra a Sassari
Lavoro

Zero, qualcosina

In questi ultimi giorni si è data enfasi sulla crescita dell'occupazione in modo tale che i media potessero...