LUNEDÌ 17 LUGLIO 2017, 18:28, IN TERRIS

Il cardinale Sandri: "In Ucraina ho trovato un clima di speranza"

Concluso il viaggio del porporato che ha portato la preghiera e la benedizione del Papa

REDAZIONE
Il cardinale Sandri:
Il cardinale Sandri: "In Ucraina ho trovato un clima di speranza"
La divina liturgia presso il santuario della Madonna di Zarvanytsia, presieduta dall’arcivescovo maggiore di Kyiv-Halyč, Sviatoslav Shevchuk, capo della Chiesa greco-cattolica ucraina "è stato il momento culminante di tutto il mio viaggio qui in Ucraina, perché pensando agli incontri che ho avuto in precedenza nelle regioni dove ho visto le sofferenze degli sfollati è stato come un raccogliere tutta questa realtà in uno spirituale cesto delle offerte alla Madonna e metterla ai suoi piedi". Lo ha detto il prefetto della Congregazione per le Chiese orientali, cardinale Leonardo Sandri, al suo rientro a Roma dopo il viaggio di una settimana in Ucraina, dove ha portato i saluti, la preghiera e la benedizione di Papa Francesco. Intervistato dalla Radio Vaticana, il porporato argentino ha ricordato di aver rinnovato la preghiera per la pace nel martoriato Paese dell'Est europeo e ha lodato la grande partecipazione degli ucraini al pellegrinaggio mariano: la presenza di tanti giovani, la veglia, le preghiere e le confessioni: "il cercare, come si dice sempre, 'per Maria arrivare a Gesù' credo sia stato per me il finale più bello di questo viaggio" ha commentato il cardinale Sandri.

 

Che ha definito "molto positivo" il bilancio della visita, durante la quale è stato accompagnato da mons. Shevchuk e dal nunzio mons. Gugerotti: "Ho trovato un clima di speranza: vedere questo Paese, l’Ucraina, vivere in pace, in sicurezza, e aspirare ad essere un Paese di prosperità e di concordia per tutti. E soprattutto dobbiamo sottolineare la presenza anche dei vescovi latini in tutte le cerimonie". Comunione e testimonianza, ha concluso il cardinale "come in America Latina, da Aparecida voleva dire essere prima di tutto discepoli e poi missionari. Quindi io penso e spero che questo viaggio sia servito a far crescere la comunione con Dio e tra i fratelli, tra tutte le Chiese".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Alessandro Di Battista
LA DECISIONE

Di Battista lascia: "Ma resto nel M5s"

Uno dei maggiori leader pentastellati esce dai palazzi: "Voglio scrivere e girare il mondo". E i militanti già...
Alessio Cerci in azione
SERIE A

Okwonkwo-Donsah rimontano il Verona: il Bologna respira

Il monday-night va ai felsinei: scaligeri avanti due volte ma rimontati e superati. E' il quinto k.o. di fila
Sede dell'Ema
UNIONE EUROPEA

Milano beffata: l'Ema va ad Amsterdam

Pari al ballottaggio. La capitale olandese prevale nel sorteggio. L'Eba a Parigi
Cateno De Luca
SICILIA

Domiciliari revocati a Cateno De Luca

Per il deputato regionale resta il divieto a ricoprire ruoli apicali negli enti coinvolti nell'inchiesta
L'Ara San Juan (repertorio)
SOMMERGIBILE DISPERSO

Possibili segnali dall'Ara San Juan

La Marina argentina avrebbe percepito un rumore proveniente dallo scafo del sottomarino
Angela Merkel
GERMANIA|CRISI POLITICA

L'ultra-destra: "Merkel se ne vada"

Saltata la trattativa con i liberali. Fallisce il sogno del governo "Giamaica"