MERCOLEDÌ 17 GIUGNO 2015, 004:45, IN TERRIS

IL 19 GIUGNO IN VATICANO L'INCONTRO TRA IL PONTEFICE E IL PATRIARCA SIRO ORTODOSSO

Papa Francesco incontrerà Moran Mor Ignatius Aphrem II in occasione del suo viaggio nella Capitale

AUTORE OSPITE
IL 19 GIUGNO IN VATICANO L'INCONTRO TRA IL PONTEFICE E IL PATRIARCA SIRO ORTODOSSO
IL 19 GIUGNO IN VATICANO L'INCONTRO TRA IL PONTEFICE E IL PATRIARCA SIRO ORTODOSSO
Nella visita che Moran Mor Ignatius Aphrem II, patriarca siro-ortodosso di Antiochia e di tutto l'Oriente, compirà a Roma dal 17 al 20 giugno, l'incontro con il Santo Padre si delinea come l'appuntamento più importante. A renderlo noto è l'Osservatore Romano segnalando che il colloquio con il Pontefice è previsto venerdì 19 e i due condivideranno un momento di preghiera. A seguire è prevista una tappa sulla tomba del primo Papa e infine al Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani.

La Chiesa siro-ortodossa nasce dalle prime comunità stabilitesi ad Antiochia e questa città oltre ad ospitare gli apostoli Pietro e Paolo, videro partire i primi missionari che evangelizzarono Europa ed Asia. Attualmente si contano circa 1.800.000 fedeli nel mondo e vi sono 600.000 siriaci ortodossi in Turchia, in Iraq, nel Libano, in Israele e in Siria; diverse ondate di emigrazione hanno avuto luogo verso gli Stati Uniti, il Canada, il Regno Unito, l'Australia e la Nuova Zelanda. La comunità più numerosa è quella dell'India con 1.200.000 fedeli.

La Chiesa malankarese siro ortodossa sarà rappresentata da sua Beatitudine Mor Baselios Thomas I nel viaggio a Roma. Si tratta di una Chiesa martire che ha conosciuto episodi di persecuzione nella sua storia e ancor più recentemente in seguito ai tragici attacchi dello Stato Islamico verificatisi in Siria e in Iraq. Un esempio ne sono l'arcivescovo della Chiesa siro-ortodossa, Mor Gregorious Yohanna Ibrahim che insieme al vescovo Paul Yazigi, della Chiesa greco-ortodossa di Aleppo, sono stati rapiti due anni fa, il 22 aprile 2013.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'indizio nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
Ryanair
LA MOBILITAZIONE

Ryanair, altolà ai dipendenti: "Sanzioni se scioperate"

Lettera del capo del personale ai piloti italiani: "Attenetevi ai turni previsti"
Akayed Ullah
ATTACCO A NEW YORK

Ullah incriminato per terrorismo

L'uomo navigava spesso su siti jihadisti. Prima di colpire aveva scritto: "Trump hai fallito"