GIOVEDÌ 28 MAGGIO 2015, 11:19, IN TERRIS

"I CRISTIANI MONDANI ALLONTANANO LA GENTE DA GESÙ"

Nella sua omelia il Pontefice ha descritto tre categorie di fedeli: gli egoisti incapaci di ascoltare le sofferenze del mondo, gli affaristi ed infine coloro che conducono le persone al Signore

AUTORE OSPITE
"I CRISTIANI MONDANI ALLONTANANO LA GENTE DA GESÙ"
Questa mattina nella consueta omelia a Casa Santa Marta il Pontefice ha commentato il Vangelo del cieco Bartimeo che per essere guarito da Gesù grida al suo passaggio: "Figlio di Davide abbi pietà di me". Alcuni dei discepoli lo rimproverano affinché taccia e non crei disordini. Prendendo spunto da questa scena proposta dalla liturgia, Francesco elenca tre gruppi di cristiani: i primi sono quelli che si occupano solo del loro rapporto con Dio, un rapporto "chiuso, egoistico", che non gli permette di sentire il grido dei vicini.

Secondo il Papa sono "gli indifferenti che credono che la vita sia il loro gruppetto lì; sono sordi al clamore di tanta gente che ha bisogno di salvezza e dell’aiuto di Gesù, che ha bisogno della Chiesa. Questa gente è egoista, vive per se stessa. Sono incapaci di sentire la voce di Gesù".

Il Pontefice continua la sua analisi e descrive una seconda categoria di cristiani, cioè coloro che riconoscono questo grido ma vogliono farlo tacere. Come quando i discepoli hanno allontanato i bambini, "perché non scomodassero il Maestro". "Tra questi ci sono gli 'affaristi, che sono vicino a Gesù', sono nel tempio, sembrano 'religiosi', ma "il Signore li ha cacciati via, perché facevano affari lì, nella casa di Dio".Sono quelli "che non vogliono sentire il grido di aiuto, ma preferiscono fare i loro affari e usano il popolo di Dio, usano la Chiesa, per fare i propri affari.

Ci sono poi i "rigoristi", coloro che caricano con tanti pesi la gente. A loro è dedicato tutti il capitolo 23 del Vangelo di Matteo, in cui vengono definiti "ipocriti". Infine Francesco  descrive l'ultima categoria di cristiani, quelli che aiutano ad avvicinarsi al Signore, che chiedono per loro la grazia, la salute spirituale per la loro anima. "Ci farà bene fare un esame di coscienza" – conclude il Papa – per capire se siamo cristiani che allontanano la gente da Gesù o la avvicinano.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L’albero di Natale Prosecco Doc a Venezia
FEDERALBERGHI

Tra Natale e Capodanno 15 milioni di italiani in viaggio

Il giro d’affari complessivo sarà di 9,9 miliardi di euro
L'incontro con Uspi e Fisc
INCONTRO CON USPI E FISC

"Non cadete nei peccati della comunicazione"

Il Papa ha ricordato che la piccola editoria difende dai "polveroni mediatici"
Il Papa incontra Acr
AZIONE CATTOLICA RAGAZZI

Il Papa: "Fissate l'obiettivo sulle periferie"

Udienza del Pontefice ad Acr: "Siate buoni fotografi della realtà che vi circonda"
Una partecipante al corteo pro migranti a Roma
ROMA

Corteo pro migranti: "Diritti senza confine"

Gli organizzatori: "Oltre 15 mila partecipanti"
Il cardinale Camillo Ruini
BIOTESTAMENTO

Card. Ruini: “Così si apre all’eutanasia”

Il porporato intervistato su Repubblica
I coniugi Sherman
TORONTO

Trovato morto il "re" del farmaco generico

Le condoglianze del premier Trudeau