SABATO 20 GIUGNO 2015, 005:30, IN TERRIS

GRANDE SUCCESSO IN ASIA PER L'ENCICLICA LAUDATO SI'

L’arcivescovo di Manila Tagle invita fedeli e non cristiani a studiare il documento del Pontefice

REDAZIONE
GRANDE SUCCESSO IN ASIA PER L'ENCICLICA LAUDATO SI'
GRANDE SUCCESSO IN ASIA PER L'ENCICLICA LAUDATO SI'
Tutta la Chiesa dell’Asia ha accolto con gioia la nuova enciclica di Papa Francesco: in particolare l’arcivescovo di Manila Luis Antonio Tagle, ha subito invitato tutti a studiare il documento “indirizzato a tutti gli uomini di buona volontà, che non finge di risolvere questioni scientifiche legate all’ambiente e al cambiamento climatico, ma che, piuttosto offre un’analisi pastorale e un appello che si nutrono della Bibbia, della Dottrina sociale della Chiesa, dei pronunciamenti dei papi”.

“Insieme a papa Francesco – ha continuato ancora il card. Tagle – invito i fedeli, i religiosi e il clero di Manila a studiare, arricchirsi, discutere e meditare sui vari punti dell’enciclica. Invitiamo non cristiani, famiglie, educatori, politici, uomini d’affari, esperti, giornalisti, gruppo di consumatori, Ong e gruppi della società civile a studiare la lettera e le sue proposte. La restaurazione di una visione contemplativa del creato; l’importanza di credere nel Creatore; la riscoperta del ruolo dell’essere umano come custodi e non pseudo-proprietari della terra; il piano di Dio che i beni della terra siano condivisi da tutti; la connessione vitale tra ambiente e vita umana; una revisione coraggiosa delle politiche economiche, delle pratiche finanziarie, delle mentalità e degli stili di vita, verso i cambiamenti necessari per la cura della nostra casa comune, per elevare i poveri e dare gloria e pregare il Creatore”.

Inoltre la Conferenza Episcopale dell'india ha attuato tre programmi pensati a livello diocesano, regionale e nazionale, al fine di rendere concreta l'enciclica stessa - “A livello diocesano vedremo come ogni famiglia recepirà il contenuto dell’enciclica, affinché ciascun membro possa dare il suo contributo. A livello regionale, verranno organizzati dei programmi adeguati alla situazione ecologica dell’area. A livello nazionale, stiamo progettando un simposio sul tema del cambiamento climatico”. Infine quattro seminari, per il sud, il sudest, l’est e il centro dell’Asia, sono stati creati per sensibilizzare le comunità sulle ragioni scientifiche e morali di proteggere la creazione di Dio, con l'intenzione della Fabc di creare un ufficio dedicato al cambiamento climatico in ciascuna Conferenza episcopale nazionale.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"
Arte sacra, Calabria
ARTE SACRA

La Calabria della fede raccontata in un libro

Il volume raccoglie 173 santuari in altrettante schede con contenuti iconografici, bibliografici e archivistici
Il ciclista Chris Froome
CICLISMO

Chris Froome positivo al doping

Trovate tracce superiori al consentito di salbutamolo. Ad annunciarlo l'Uci
Il logo di Confindustria
CONFINDUSTRIA

"Il Pil cresce, Italia al bivio dopo il voto"

Il Centro studi rivede al rialzo le stime del 2018 ma avverte: "C'è il rischio arretramento"
Recep Tayyip Erdogan
CAOS GERUSALEMME

Erdogan al vetriolo: "Israele terrorista"

Il presidente turco apre il vertice dell'Oic: "La Città santa sia capitale della Palestina"