VENERDÌ 26 GENNAIO 2018, 01:30, IN TERRIS


I 50 ANNI DELLA COMUNITÀ

Giubileo con il Papa per S. Egidio

Probabile visita l'11 marzo. Il 10 febbraio Messa in Laterano celebrata dal card. Parolin

ANDREA ACALI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La precedente visita di Papa Francesco a Trastevere
La precedente visita di Papa Francesco a Trastevere
I

l 7 febbraio 1968 è considerata la data ufficiale della nascita della Comunità di S. Egidio. Uno dei movimenti laicali più diffusi della Chiesa si appresta dunque a celebrare i 50 anni di vita. Lo farà con una S. Messa celebrata dal Segretario di Stato cardinale Pietro Parolin nella basilica di S. Giovanni in Laterano il prossimo 10 febbraio. Un appuntamento che si ripete puntualmente da diversi anni (nel 2017 la celebrazione fu presieduta dal sostituto della Segreteria, mons. Becciu, in passato tra i celebranti si ricordano il vicario card. Vallini e l'ex prefetto della Congregazione per la dottrina della fede card. Levada) ma che inevitabilmente assume un rilievo particolare in questo anno giubilare per la Comunità.

E a sottolineare l'importanza della ricorrenza, trapela l'indiscrezione, al momento non confermata ufficialmente, né dalla S. Sede, né dalla Comunità, di una probabile visita di Papa Francesco alla sede di S. Egidio. La data ipotizzata è quella dell'11 marzo. Sarebbe una replica della visita del 15 giugno 2014. Quella domenica, sotto un autentico diluvio, nella basilica di S. Maria in Trastevere il S. Padre fu accolto dal fondatore prof. Andrea Riccardi e dal presidente Marco Impagliazzo ed ebbe l'opportunità di ascoltare le testimonianze di giovani, disabili, anziani, disoccupati, rifugiati e rom. Di quel vasto mondo di "scartati" al quale la Comunità è vicina ogni giorno con i suoi 60.000 membri diffusi in 73 Paesi del mondo. La vicinanza del Papa a S. Egidio del resto è nota: non manca occasione, anche durante i viaggi apostolici, di salutare i volontari. Lo scorso 22 aprile, poi, Francesco aveva presieduto la liturgia della parola con la Comunità nella basilica di San Bartolomeo all'Isola Tiberina in memoria dei nuovi martiri.

Lo scorso 22 dicembre il prof. Riccardi era stato ricevuto in udienza privata dal S. Padre in occasione dello scambio di auguri natalizi. Al centro dei colloqui ci fu, come riferì una nota ufficiale, "il tema dell’accoglienza e dell’integrazione per gli immigrati e i profughi, con particolare attenzione ai corridoi umanitari, divenuti ormai un modello non solo per l’Italia ma anche in Europa" ma anche "altri argomenti cari all’impegno di Sant’Egidio nei diversi continenti, come la costruzione della pace e, più in generale, la preoccupazione nei confronti dei poveri e delle periferie". Nella nota si evidenziava come l'incontro fosse avvenuto alla vigilia dei 50 anni del movimento: è probabile che proprio in quella circostanza sia stato presentato al Papa l'invito a visitare la Comunità.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
VATICANO

Il fondatore di S. Egidio ricevuto dal Papa

Al centro del colloquio i corridoi umanitari e l'impegno per i poveri

Il Papa con Andrea Riccardi (ph. Comunità di S. Egidio)
Il fondatore della Comunità di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, è stato ricevuto questa mattina in udienza da Papa Francesco....
NEWS
Simbolo Eurostat
COMUNITÀ EUROPEA

Eurostat: debito in crescita nel 2018

Il deficit è invece sceso al 2,1%, dal 2,4% del 2017
Armando Siri
IL CASO

Siri, Salvini: "Giudici facciano in fretta"

Il vicepremier: "Si è colpevoli solo con condanna". Morra: "Intollerabile presenza nel governo"
Coltello
ROMA

Gli vede il crocifisso al collo, tenta di sgozzarlo

Il fatto alla vigilia di Pasqua vicino la stazione Termini. Marocchino l'aggressore
Il luogo dell'incidente sul lavoro
TAINO | VARESE

Precipita in fabbrica: morto figlio del titolare

Inail: nel 2019 + 3,5% di morti bianche rispetto allo stesso periodo dello scorso anno
Offerte di lavoro

Aiuti al Sud

Andranno in vigore dal primo maggio esoneri contributivi per le aziende che assumono a tempo indeterminato i...
Una scarpa abbandonata, una delle immagini simbolo del massacro
STRAGE DI PASQUA

Sri Lanka, chi sono le vittime del massacro

Britannici, statunitensi, indiani, cingalesi: 290 vite spezzate dalla follia del terrorismo