MARTEDÌ 17 APRILE 2018, 10:47, IN TERRIS


MESSA A SANTA MARTA

Francesco: "La Chiesa ha bisogno dei profeti"

Il Pontefice nella messa mattutina a Santa Marta ha parlato di Santo Stefano

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
"L

a Chiesa ha bisogno di profeti. Dirò di più: ha bisogno che tutti noi siamo dei profeti. Non critici, questa è un'altra cosa. Una cosa è sempre il giudice critico al quale non piace niente, nessuna cosa gli piace: 'No questo non va bene, non va bene, non va; questo deve essere così...'. Quello non è un profeta. Il profeta è quello che prega, guarda Dio, guarda il suo popolo, sente dolore quando il popolo piange, è capace di piangere sul popolo, ma è anche capace di giocarsela bene per dire la verità". E' quanto ha affermato Papa Francesco nella celebrazione odierna alla Casa Santa Marta. Il Pontefice, nel corso dell'omelia ha ripercorso la vicenda di Santo Stefano, il primo martire della Chiesa, come proposto nella Prima Lettura tratta dagli Atti degli Apostoli. 


La persecuzione a causa della verità

"Incirconcisi nel cuore e nelle orecchie. Voi opponete sempre resistenza allo Spiito Santo. Voi non siete coerenti con la vita che viene dalle vostre radici", sono queste le accuse che santo Stefano - come si legge nel brano - lancia contro il popolo, gli anziani e gli scribi che lo avevano trascinato in tribunale. Papa Francesco ha spiegato che, come i profeti precedenti, gli scribi e gli anziani erano furibondi con il martire e lo avevano portato fuori dalla città per lapidarlo. "Quando il profeta arriva alla verità e tocca il cuore o il cuore si apre o il cuore diventa più pietra e si scatena la rabbia e la persecuzione - ha commentato il Pontefice - Così finisce la vita di un profeta". Inoltre, il Papa ha sottolineato che "i profeti, sempre, sempre hanno avuto questi problemi di persecuzione per dire la verità". 


Come si capisce quando un profeta dice la verità?

"Ma qual è per me il test che un profeta quando parla forte dice la verità? - ha domandato Francesco - E' quando questo profeta è capace non solo di dire, ma di piangere sul popolo che abbandonato la verità". Inoltre, il Santo Padre ha sottolineato che il profeta "non è per ufficio un rimproveratore. No, è un uomo di speranza. Rimprovera quando è necessario e spalanca le porte guardando l'orizzonte della speranza. Ma, il vero profeta se fa bene il suo mestiere si gioca la pelle. Che non manchi nella Chiesa- ha concluso Papa Francesco - questo servizio della profezia, per andare sempre avanti". 

 

 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La parrocchia di don Jacques Hamel
ANNIVERSARIO

Saint-Étienne ricorda Padre Jacques Hamel

Il calendario delle iniziative per commemorare il sacerdote ucciso dai terroristi
Bruno Siciliano, docente della Federico II e alle spalle il robot RoDyMan

A Ravello prova di cyber-orchestra

Dal podio il robot RoDyMan dirige il concerto delle Conservatorio “Martucci”
Il presidente dimissionario dell'Anac, Raffaele Cantone
POTERE GIUDIZIARIO

Cantone lascia l'Anac

L'annuncio del Presidente in una lettera: "L'Autorità ha ricevuto riconoscimenti internazionali, ma è...
Il grattacielo della Regione Piemonte
INCHIESTA

Grattacielo Regione Piemonte: 10 indagati

Notificato l'avviso di chiusura indagini per l'inchiesta sulla nuova sede regionale
NERA

Calabria: duplice omicidio a Corigliano Rossano

Sul delitto indaga Eugenio Facciola, Procuratore di Castrovillari
Baby gang
MONZA E BRIANZA

Sgominata baby gang: rapinavano i compagni di scuola

Contesti familiari problematici, sui social si ritraevano con pistole e passamontagna
INDAGINE

Foggia: operazione "Madrepatria", un sindaco ai domiciliari

La pubblica accusa ipotizza gravi reati, tra questi la corruzione
Stress da caldo nelle piante
TROPICALIZZAZIONE

Coldiretti: "Troppo caldo, a rischio ortaggi e frutta"

"Oltre 14 miliardi di euro di costi in perdite e danni in un decennio"
La palazzina andata distrutta
PORTOFERRAIO

Esplode casa all'Isola d'Elba: 1 morto

Tre persone sono state estratte vive, ma ferite. Una donna è dispersa
Sostanze stupefacenti
SICILIA

Maxi operazione antidroga a Enna

Azzerata l'attività di spaccio in Piazza Armerina con decine di arresti