MARTEDÌ 22 NOVEMBRE 2016, 000:29, IN TERRIS

Egitto: la Chiesa greco-ortodossa di Alessandria ripristina il diaconato femminile

Nominata una commissione di vescovi “per un esame approfondito della questione”

MILENA CASTIGLI
Egitto: la Chiesa greco-ortodossa di Alessandria ripristina il diaconato femminile
Egitto: la Chiesa greco-ortodossa di Alessandria ripristina il diaconato femminile
Il Sinodo del Patirarcato greco-ortodosso di Alessandria e di tutta l'Africa, svoltosi sotto la presidenza del Patriarca Theodoros II, ha deciso di ripristinare l'istituto del diaconato femminile nominando una commissione di vescovi “per un esame approfondito della questione”. Nel comunicato finale dell'Assemblea sinodale, i membri del Sinodo del Patriarcato greco ortodosso di Alessandria hanno voluto sottolineare che “i diversi approcci ai problemi della vita della Chiesa non sono per noi deviazioni dalla verità ortodossa, ma rappresentano l'adattamento alla realtà africana”.

Il Metropolita Gregorios del Camerun ha esposto in una relazione all'Assemblea sinodale il potenziale ruolo delle diaconesse nell'opera missionaria, sollevando così la questione. La discussione sull'eventuale ripristino dell'ordinazione diaconale femminile e sul potenziale ruolo delle diaconesse nelle attività pastorali e nell'animazione missionaria è aperto da tempo all'interno di istituzioni teologiche dell'Ortodossia calcedonese.

Anche la Chiesa Cattolica si sta interrogando sul ruolo femminile. Papa Francesco, lo scorso agosto, ha istituito una commissione di studio sul diaconato delle donne presieduta dall'Arcivescovo gesuita Luis Francisco Ladaria Ferrer, segretario della Congregazione per la dottrina della fede. “A mio avviso” ha dichiarato alcuni giorni fa l'Arcivescovo Ladaria Ferrer a l'Ancora online “il Papa vuole in questo momento fare uno studio oggettivo, non per arrivare ad una decisione, ma per studiare come stavano le cose nei primi tempi della Chiesa”.

Il diaconato è un grado del sacramento dell’Ordine; gli altri due sono il presbiterato e l’episcopato. Può costituire una tappa intermedia verso il sacerdozio (diaconato transeunte, cioè di passaggio) o rimanere un ruolo di “servizio” nella vita liturgica e pastorale e nelle opere sociali e caritative (diaconato permanente). Possono diventare diaconi permanenti sia i celibi con almeno 25 anni di età, sia gli uomini sposati, con almeno 35 anni e previo permesso della moglie. Alle donne, attualmente, il diaconato non è consentito.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Jana Novotna con il trofeo vinto a Wimbledon, nel 1998
TENNIS

Addio a Jana Novotna, la regina del doppio

La tennista ceca si è arresa al canrco a 49 anni. In carriera una vittoria a Wimbledon nel singolo, nel 1998
Domenica Rita Adriana Bertè (Mimì) alias Mia Martini
TRIBUTO

Mantova ricorda Mia Martini: quest'anno avrebbe compiuto 70 anni

La direzione artistica è affidata a Mimmo Cavallo
Il pianeta gassoso Giove
SISTEMA SOLARE

L'acqua terrestre viene da Giove

Ridimensionata la teoria secondo la quale proverrebbe da asteroidi e comete
L'on. Franceschini all'inaugurazione di
MOSTRA

Napoli: al via "Pompei@Madre. Materia Archeologica"

Franceschini: "Inaugurata la mostra più importante dell'anno in Italia"
Sebastian Pinera
CILE

Presidenziali: a Pinera il primo turno

Nel ballottaggio del 17 dicembre sarà sfida con il candidato di centrosinistra Guillier
CAMORRA

Napoli, blitz contro clan Lo Russo: 43 arresti

Sono accusati, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso