MERCOLEDÌ 30 NOVEMBRE 2016, 002:14, IN TERRIS

Egitto, miliziani dell'Isis accusati di coinvolgimento nella strage dei copti in Libia

La motivazione del p.m.: "Indurre l'esercito a intervenire militarmente” in Libia

AUTORE OSPITE
Egitto, miliziani dell'Isis accusati di coinvolgimento nella strage dei copti in Libia
Egitto, miliziani dell'Isis accusati di coinvolgimento nella strage dei copti in Libia
Il tribunale del Cairo, in Egitto, ha accusato alcuni uomini di essere in contatto con i jihadisti dell'auto-proclamato Stato Islamico (Daesh) e di essere coinvolti nella strage dei 21 egiziani copti trucidati in territorio libico nell'inverno 2015. Gli accusati fanno parte di un gruppo di 20 egiziani già sotto processo con l'imputazione di aver operato per creare una “cellula” terrorista dell'Isis nel governatorato di Marsa Matrouh, un porto marittimo capoluogo del Governatorato di Matru.

Nella motivazione, il Pubblico Ministero ipotizza che l'orrendo eccidio fosse stato compiuto “per indurre l'esercito a intervenire militarmente” nel conflitto contro le milizie jihadiste che controllavano parte del territorio libico. In effetti, all'alba del 16 gennaio 2015, a poche ore dalla diffusione online del macabro video dell'esecuzione dei 21 copti, aerei dell'esercito egiziano avevano attaccato e bombardato postazioni dei jihadisti nell'area di Derna, in Libia.

“La vendetta per il sangue degli egiziani – si leggeva in un comunicato diffuso delle forze armate egiziane - è un diritto assoluto e sarà applicato. L'Egitto rivendica il diritto di difendere la propria sicurezza e stabilità dagli atti criminali compiuti da elementi e formazioni terroriste all'interno e all'esterno del Paese”. I 21 copti trucidati per sgozzamento erano stati rapiti in Libia nella notte di Capodanno tra la fine del 2014 e l'inizio del 2015 e uccisi il 12 febbraio seguente.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"